… poi m’è scappato da cacare! (che è un pezzo del titolo di un romanzo bellissimo che esce a breve!)

M’han detto che non si dovrebbe cominciare un romanzo dal titolo.
Eh, ma quello di cui parlo non è tecnicamente un romanzo.
La dimensione del romanzo non mi piace. Non la sento. Sono gli intrecci a starmi sulle palle… ma questo ve l’avevo detto.
Quello di cui vi parlo è una raccolta di racconti. Tutti rigorosamente più o meno autobiografici.
Tutti banali, perdio!

Featured image

E, torno a ripetere, non è un romanzo perchè credo di aver vissuto ancora relativamente poco. E perchè un romanzo banale, anche se lo scrivi bene, credo sia offensivo.

Allora ce lo si può scegliere il titolo. E per metà io l’avrei scelto. “…poi m’è scappato da cacare!”.
Fino a ieri mi piaceva tantissimo l’idea che la prima metà fosse “Dovevo sposarmi…” però oggi non mi convince più. Solo che devo trovare una soluzione a questo empasse… Senò non comincio a scrivere!

L’anno scorso quando lo stesso volevo cominciare a scrivere non dovevo sposarmi. Ma la seconda parte del titolo era comunque “… poi m’è scappato da cacare!”. C’è qualcosa di parlante in questo impellente bisogno fisiologico. C’è qualcosa di chiaramente eloquente. Forse per capirla fino in fondo sta cosa varrebbe la pena di capire qual’era allora la prima parte del titolo. “Volevo fare l’assicuratore…”. Sì, quando credetti che fare il subagente potesse essere un interessante orizzonte di sviluppo lavorativo.

Featured image
Vai a capire cos’è questo continuo parallelismo. Forse ha a che fare con la delusione.
Quando sono deluso, mi vien voglia di andare a cacare. Mi scappa da cacare. E se scappa da cacare devi lasciare tutto… altrimenti te la fai sotto. Altrimenti sai che figura.

E’ successo lo stesso ieri, quando poi ho deciso di parlare di Salvini. Volevo dare qualche quarto d’ora in più a Babbo Natale. Invece niente. E allora mi viene in mente che sarebbe ancora più irriverente e dissacratorio se io quel libro lo chiamassi “Aspettavo Babbo Natale che mi portava la fichetta… poi m’è scappato da cacare!”. Però credo che qualcuno mi prenderebbe per pedofilo. Qualcuna mi prenderebbe per frocio – e le donne in sindrome pre-mestruale l’attitudine crocerossina non ce l’hanno nemmeno per sbaglio – e forse comprerebbero la mia semiseria ed autobiografica raccolta di racconti solo trans depressi. Che tecnicamente i trans mi stanno anche simpatici… ma non quelli depressi!

Allora niente… questo per dirvi che sono deluso dalla pochezza di Babbo Natale. Che sono deluso per non averla ricevuta. Che non ho potuto fare quel sondaggio. Che sto decidendo il nome della raccolta… e che dentro una riflessione su Babbo Natale ci sarà… come gli ho promesso!

Ma forse il titolo alla raccolta di racconti auto-biografici e semiseri l’ho trovato: “C’avevo voglia di vivere… poi m’è scappato da cacare!”

Contrassegnato da tag , , , , , , , , , , ,

13 thoughts on “… poi m’è scappato da cacare! (che è un pezzo del titolo di un romanzo bellissimo che esce a breve!)

  1. lindae ha detto:

    Che poi purio tipo che volevo commentare.. Ma che te lo dico a fare che m’è venuto da fare. Roba di prima persona singolare del passato remoto del verbo che in inglese è to do.

    Piace a 1 persona

  2. stephymafy ha detto:

    Io lo leggerei subito, sallo.
    E comunque a me più che altro scappa di mandare qualcuno a cagare….sarà…

    Piace a 1 persona

  3. gianni ha detto:

    Non è il primo post così stamattina, ma non è che verso le 7 – 7 e mezza, dopo il caffè…
    Comunque: da autistico qual sono, mi serve l’isbn così come esce … Il libro !
    E’ il motivo per il quale l’ebook da me non prende campo… Che fai lo porti con te lì??

    Piace a 1 persona

  4. Simon James Terzo ha detto:

    C’avevo un peso dentro…poi anche a me è scappato da cagare.

    Piace a 1 persona

  5. ingenuetà ha detto:

    Il fatto è che molte “fichette” tendono ad avere problemi di stitichezza (è un argomento piuttosto ricorrente nelle conversazioni da bar con amiche/colleghe, interessante eh?) e magari potrebbero non provare empatia a leggere il titolo…

    Piace a 1 persona

  6. macchinadelpopolo ha detto:

    sai, io ho tempo di leggere i libri solo quando vò in bagno… mi sembra perfetta raccolta…

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: