Biondoddio con quella che ci farei! Che poi è come dire, più o meno, le cinque donne della mia vita… tenendo ovviamente a debita distanza la mamma, la nonna e la zia! E pure il mio cane, che è femmina! (3/5 così spacchettato le idee si esauriscono meno velocemente…)

Deve esistere per forza il vostro “punto di riferimento verso il basso” quando parliamo di universo femminile.
Ognuno ne ha uno. Per cortesia, però, astraete da questo contesto qualsiasi considerazione di tipo estetico poichè proprio l’estetica è la via di misurazione meno oggettiva. Una cosa è bellissima per qualcuno ed orribile per qualcun’altro. Ci sono cose che ti fanno partorire la stronzata del “le ami o le odi” per non ammettere che non esiste un “bello” e d un “brutto” oggettivo. Ed il “gusto dell’orrido”? E la patofilia (intesa come parafilia sessuale che ti fa arrizzare le carni in presenza di “nani, gobbi o sciancati” che è la mitica cit. del mitico manuale Psychopathia Sexualis) dove la mettiamo?

Qui, però, nessuno sta mettendo innanzi le mani per alludere al fatto che :”Biondoddio cosa farei con quella” ed è un cesso clamoroso! Tutt’altro! La donna in questione è oggettivamente un gran bel pezzo di figliola. Perchè si ricorra alla metafora da macelleria per definire una bella ragazza io ancora tecnicamente non lo so… ma credo abbia molto a che fare, nel mio utilizzo, col fatto che poi la persona in questione ha una certa qualche passione per l’esibirsi come carnazza (cit.) sulla panca del macellaio (cfr The Butcher 2008 Brazzers)! Dicevamo non tratto di bellezza e non avrò che qualche accenno all’estetica della signorina in questione.
Posso comunque candidamente chiarire che quando vi ho chiesto di pensare al “punto di riferimento verso il basso” che avete fissato nel giudizio verso l’universo femminile, alludevo al modo in cui quel soggetto sta al Mondo ed al Mondo si relaziona.

600full-tory-lane

Ed in questo la signorina Lisa Piasecki, in arte Tory (con la Y biondoddio senò vi esce ‘na tipa diversa che si chiama Tori ma non Lane e con Lisa Piasecki non c’entra un cazzo!) Lane incarna decisamente l’ideale de: “La mamma della Merda”! In questo, Tory, non è seconda a nessuno! Tra le donne che conosco in ogni a(m)bito della vita… Lisa Piasecki è decisamente l’essere più immondamente volgare che io conosca.

Tory Lane di professione fa la pornostar e la regista porno (570 come attrice, 5 come regista… perchè nel mondo del porno dopo la gavetta fai la madame esattamente come nel mondo della prostituzione). E questo lo sapete tutti perchè io vorrei tanto Tory Lane come protagonista femminile di uno di quei romanzi fenomenali con incipit da paura che ogni tanto comincio a scrivere e non finisco mai. Quest’incipit l’avete letto, quindi sapete che vorrei scrivere una cosa che parli di Tory… o in cui Tory ci sia… e ci stia con tutto il suo essere “la mamma della merda”!

Tory è quella nelle foto di questa pagina… va solo aggiunto per un senso di proporzione ed un bisogno di ancorarci alle misurazioni ed alle proporzioni, che è alta 1,67 cm e pesa 54 kg ed ha una quinta di seno non chirurgicamente ritoccato (cfr. Wikipedia… purtroppo non l’ho misurata io!).

Featured image
Vi dico la verità… con Tory Lane vorrei farci pochissime cose, ma ben chiare!

Prima tra tutte, quella del romanzo. Perchè sogno di fare come Francesco Bianconi dei Baustelle – che stimo immensamente per le canzoni che scrive e compone coi Baustelle da ormai quasi quindici anni – che evidentemente per sublimare una bella cosa che gli era capitata una volta, ogni tanto o gli capita spesso, faceva incontrare il protagonista del suo libro “Il regno animale” con Francesco Bianconi  (proprio se stesso) nel cesso di un locale. Ed il protagonista del libro sentiva Bianconi chiuso nel gabinetto a fianco farsi fare un pompino dalla classica groupie di turno. E gli sentiva dire cose volgarissime che nessuno si aspetterebbe da Francesco Bianconi. Che, invece, probabilmente, le dice o le vuole dire… e quindi mette tutto in un romanzo per confessare. O per desiderare. O per sognarci su. Chissà! Forse un giorno trovo coraggio e glielo chiedo. Forse leggerà queste pagine – perchè ci seguiamo su FB – e mi vorrà rispondere…

Io non posso tecnicamente dire che “nessuno si aspetta che io dica o pensi o desideri certe cose”. Se parli di pornografia spesso, nella mente della gente con due G sei un maiale, non uno che ha scelto – ormai di tanto in tanto – un registro ed un argomento particolare. E da un maiale ti aspetteresti di tutto.
Anche che si porti in giro una pornostar. Una come Tory Lane, poi…
E poi lo dico perchè sogno che l’incipit di quel romanzo diventi un romanzo vero e proprio. In cui sublimare tutta un’altra serie di desideri reconditi ed inconfessabili alla maniera di Francesco Bianconi del Baustelle. Facendomi comparire nel romanzo… proprio “Me, Myself and I”… perchè magari quel romanzo è la storia della “riduzione cinematografica” di quel romanzo stesso. Un romanzo che, raccontandosi, racconta di come diventa un film. Un film con Tory Lane che di copione non vuol saperne niente… che “mi pagate per prendere cazzi!”. E poi, magari, quel romanzo che è il racconto di come esso stesso diventa un film, i diritti per la riduzione cinematografica li vende davvero. E sapete per quanto li venderei? Per essere io stesso l’Himself nei titoli di coda. Per recitare la mia parte, anche come un cane. Proprio come recita Tory Lane che è una attrice cagna!
Ed ovviamente farmi Tory Lane. Tutte le volte che nel romanzo c’è che mi faccio Tory Lane! Magari pure qualcuna di più, come gli attori seri che se devono girare una scena di sesso di nascosto dai partner vanno a farsi un week end da qualche parte e la provano, così, giusto per entrare in sintonia…

Il problema è che Tory Lane a casa dai tuoi a cena non la puoi portare. Anche se tuo padre e tua madre non avessero internet e tuo fratello o tua sorella non fossero in casa. No, Tory Lane è un giornaletto porno. Tory Lane è il pacchetto di sigarette o la stecca di fumo che avevi da adolescente quando fumavi di nascosto. Tory Lane ti piace da morire ma in casa non si fa vedere. La nascondi da qualche parte… non la lasci a nessuno, non la dai in custodia a nessuno… perchè come le sigarette, il fumo e i giornaletti, quando vai a riprenderla la trovi sgalcita, finita, usata. E poi perchè Tory Lane è un essere volgare già di per suo.
Bella secondo me è bella davvero… una che se la vede tua nonna che credo non sappia – fortunata lei, dico davvero – dell’esistenza di tutta questa roba, se la vedesse in una foto casta (difficilissima da reperire nel caso di Lisa Piasecki in arte Tory Lane) direbbe pure “Mamma mia che bello, come sono contenta… te la sei proprio trovata bellissima!”. Povera nonna. Beata ingenuità!

tory-lane
Tory Lane è bella davvero, ma da una attrice settorialmente specializzata in una serie di generi interessanti per il fruitore medio di materiale pornografico come
– Anal
– Brutal
– Vulgar
– Deadly double
– Deepest Throat
– Raw che sta per crudo inteso proprio come carnazza
… mi dici che cazzo ti aspetti?

Tory ha vinto un sacco di premi nelle sue categorie. Quindi vuol dire che “recita” bene in campi come “accoppiamenti brutali”, “volgarità gratuite”, “situazioni crude”, “sesso scabroso”, “gola profondissima” (che è sicuramente peggio di Gola Profonda e quindi vai tu ad immaginare!).
Tory è una bestemmia vivente. Tory è una cosa che puzza e sa di viscido, di sudato, di saliva. Alla fine mi è piaciuta da subito perchè immediatamente sa di vero. Pure troppo.  Guardare un video di Tory Lane le prime volte è una vera e propria discesa all’inferno. Un inferno di Fuck non solo esibito, attivo e passivo, ma anche e soprattutto detto e proferito. Credo sia la sua “favourite word”. Però non è vero che come dicono i maligni non sa dire altro. Il problema è che quell’altro che dice è davvero non riproducibile qui. Meno male che a Tory ci sono arrivato che già scopavo da un pezzo ed avevo visto Angelica Bella e Rossana Doll e Jessica Rizzo che ste maialate così non le fanno… senò sai che pessimo mondo interiore rispetto al sesso?

Ed obiettivamente una che il successo lo ha fatto perchè con estrema naturalezza vive esperienze volgarissime con una grinta ed una carnalità – anche solo recitate – da far paura a chiunque… non ti puoi aspettare che usi il perpiacere ed il grazie. Non ti puoi aspettare che sorrida in modo educato e soprattutto pulito. Non puoi aspettarti che cammini senza essere volgare, che vesta in modo semplice, che guardi e si rivolga all’interlocutore durante una conversazione con uno sguardo diverso dalla mangiatrice di uomini che curiosamente non riesce a dir altro che qualcosa di sintetizzabile con estremo dono della riduzione in “scopami come se non ci fosse un domani” (che magari dicesse solo questo!) o “fottimi come un chipmunk” che, come espressione, mi ha rovinato lo splendido ricordo di cose come Cip e Ciop che era la favola per dormire che mia madre mi raccontava o Alvin che era il cartone che guardavo appena sveglio la domenica mattina su Bim Bum Bam…

Featured image

Portarsi Tory Lane – che esiste per davvero, non è una invenzione – a casa è un casino di proporzioni bibliche. Portarsi Tory Lane a casa e poi avere un rapporto sereno con i propri genitori è una cosa tipo aprire il Mar Rosso, farci passare tutto il popolo di Israele – che tecnicamente non è un condominio – portare roventi tavole della legge giù da un monte prima dell’avvento dell’amianto o dei guanti da forno, distruggere un tempio e rifarlo in tre giorni… tutto insieme.

Tocca aspettare che passi la precarietà e che tutti a trent’anni suonati posano andare a vivere da soli e andare a casa di mamma e papà solo la domenica… e tocca sentirli quando Tory non è in casa… che di sicuro da una stanza all’altra la senti che ti chiama e tua madre  poi chiede a tuo padre, una volta riattaccato: “Ma chi è la zaquara che vive con tuo figlio?” (dove zaquara è da intendere come traduzione in dialetto di donna ipercafona e disadattata).

Oggi non mi piacciono le cose difficili. A Tory Lane non farei un corso di galateo e di teatro, nè uno di dizione per sgrassare quell’insopportabile accento da zozzona del sud… No, lo ammetto, con Tory mi chiuderei giorni in una stanza di motel, di tanto in tanto. E come scrivono sulle recensioni delle puttane quelli che ci vanno: “Quel che è successo lo tengo solo per me perchè tra di noi c’è amore” (cit.)(e beato te!). Con Tory nel Motel… così… per il puro gusto di toccare il fondo davvero… ma toccarlo con stile con una che “biondoddio!”.
Ah, sì, ovviamente resta inteso che quel che farei più di tutto è comunque girare il film di quel romanzo che parla di come si mette quel romanzo stesso su un film. Ed io sono lo sceneggiatore del film… nel romanzo e nel film! Così quando il film – che spero possa essere solo un erotico così lo vede ed ammette di averlo visto più gente – esce, tutti lì che si danno di gomito quando passo dicendo: “Toh guarda, il Mortellaro (che è come mi chiama qualcuno ma questa è una storia a parte)… quello che è stato con quella zozzona della Tory Lane” (cit. coi nomi cambiati). E l’autostima ringrazia!

“Dailandog” è un romantico. Avrebbe trovato del romantico anche in Tory Lane. Io no… questa volta no.
Non è che ci si può innamorare ogni due minuti per davvero!
Non della figlia del demonio in persona!

tory-lane-349174
Per inciso e perchè sia chiaro… Tory Lane non è Nicole Minetti… secondo le malelingue esteticamente le somiglia… ma io no ho una mia opinione a riguardo!

Annunci
Contrassegnato da tag , , , , , , , ,

10 thoughts on “Biondoddio con quella che ci farei! Che poi è come dire, più o meno, le cinque donne della mia vita… tenendo ovviamente a debita distanza la mamma, la nonna e la zia! E pure il mio cane, che è femmina! (3/5 così spacchettato le idee si esauriscono meno velocemente…)

  1. 321Clic ha detto:

    E che ti preoccupi della ggente? Mmmhhh, non credo. Fossi in te, dopo il fine settimana tappati nel motel, la porterei a far colazione nel bar più centrale che c’è, ci faresti la tua porchissima figura in mezzo alla ggente, uomini e donne.

    Piace a 1 persona

  2. lindae ha detto:

    dopo sto post io mi sono molto affezionata a tory fattapppost e però un’affezione che domani non lo so se c’è ancora, un’affezione che non la puoi presentare in famiglia, c’hai ragione. tho capito.

    Piace a 1 persona

  3. Papillon1961 ha detto:

    Sto valutando se sotto l’aspetto morale sia peggio Tory o la Minetti… Ma…

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: