L’insostenibile ecologia del politically correct! “Fare il ricchione col culo degli altri…” e le tecniche dei “comunisti” per continuare a prendere e controllare il genere umano 1 di X…

No, non volevo cedere alla cosa… però non avevo nemmeno voglia di stare ad argomentare troppo ‘sta faccenda… che poi mi infervoro e rompo il cazzo agli altri con fatti personalissimi di cui giustamente può essere che agli altri frega un cazzo.
E così cedo all’insana passione dello scrivere una lista… una listarella anche un pochetto disordinata. Con “tre” cose brutte ed assolutizzanti del centro-sinistra italiano e più in generale dei “comunisti” – che dopo aver dato a certa gentaglia anni ed anni di passione e di impegno e di vita… ci sta che li tratti nel modo peggiore – che hanno tutte a che fare con il rapporto con una cosa bellissima che si chiama realtà oggettiva e che, per carità, non è la Verità… ma ci si avvicina molto.

10534253_926272150732953_5404734449295294432_n-634x390
Perchè… chissà perchè… in presenza di un comunista a bocca armata… la Realtà Oggettiva potrebbe essere che veramente non la riconosciamo più! Ed io che sono un pentito vi svelo alcune tecniche tramandate nelle scuole di comunismo… perchè tutti le conosciate e possiate smascherarli!

– Il comunista prova a buttarla in rissa sul lessico o sui grandi temi ogni volta che non ha argomenti per smentire il fatto che è “uguale agli altri” nel senso che – per esempio – ruba come gli altri. Sarà che ci resta male quando scopre che non ce l’ha d’oro zecchino come pensava… sarà che ci resta male quando scopre che non è diverso dagli altri… solo che a differenza degli altri che dicono “Io non rubo!” – “Io ce l’ho d’oro zecchino invece e credimi!” il comunista è molto più subdolo.
Aggredisce la frase che hai detto, non il suo contenuto… nasconde il problema oggettivo e la butta in rissa su come gliel’hai detto spostando l’attenzione di solito su grandi temi.
Il tentativo è quello di costringere chi ha parlato di una sacrosanta manifestazione della realtà oggettiva “Tu rubi come tutti gli altri!” – cosa Verissima – a sentirsi colpevole di un problema grave come il Qualunquismo dilagante che porta la gente all’astensione, che amplifica il divario tra Palazzo e Strada. In poche parole con questa facilissima mossa… il discorso si sposta e nessuno dopo venti venticinque minuti si ricorda più come si è partiti. Ad un certo punto tutti a prendere una birra pacificatrice (che tu pagherai perchè tu hai scatenato tutto quel delirio… il comunista non paga mai!) e della realtà oggettiva che i comunisti rubano come i democristiani e i socialisti… nessuno parla più.

consiglio-regione-puglia-interna-nuova

Pensa tu quando io ho parlato di una faccenda realmente oggettiva che mi è capitata ed ho detto “Guarda rispetto a ‘ste cose meglio Berlusconi che paga e compra coi soldi suoi… a voi in Regione – Puglia Peggiore – piace “fare i ricchioni col culo degli altri”… ho passato le due ore successive a difendermi dall’accusa di omofobia. Mica loro a spiegarmi com’è possibile che un determinato bando sul futuro della ricerca abbia avuto esiti talmente vergognosi da finire bloccato.
E in quella vicenda non c’è un senatore con problemi di mutuo da pagare ed il capo della coalizione ex avversaria che se lo compra e il senatore che impara subito cosa vuol dire trasformismo da bolletta… No, in quella vicenda c’è una classe dirigente che di tasca sua ha imparato a non scucire un quattrino ma posiziona i figli dei figli degli amici o di chi gli ha fatto piaceri in posti stipendiati dalla cassa comune di noi tutti. Quindi c’è tecnicamente di che fare “IL RICCHIONE COL CULO DEGLI ALTRI”… un comunista non risponderà a questa cosa in altro modo se non “Sei un omofobo… un omofobo violento”.

Allora o scendi sul suo stesso livello di bassezza intellettuale e lì rischi perchè solitamente non sei stronzo quanto lui con una cosa che si chiama Realtà Oggettiva… o lo picchi e non scendi al suo livello perchè dopo il primo schiaffo devi dirgli: “Aspetta, ti stai confondendo… qui si parla di posti di lavoro costruiti dai tuoi amici con soldi pubblici, miei e tuoi… parla di questo prima di rompermi il cazzo su quanto sono omofobo!”. E di solito le parole attivatrici utilizzate dovrebbero funzionare ed il discorso potrebbe tornare su lidi più accettabili! Utilizzate con un comunista termini come “lavoro” e “diritti” e “livello di occupazione” cercando di inscenare un riconoscimento di meriti al comunista con cui dialogate… è l’unico modo per rimanere ancorati alla vicenda di partenza. Perchè altrimenti lui ne uscirà pulito… lui e i suoi amici… (perchè poi la cosa da ridere è che difendono la truppa anche quando loro con quelle operazioni non c’entrano niente… anche quando non hanno visto il becco di un quattrino…) e tutti penseranno di te: “Ah, ecco il Mortellaro, quello che ha in odio i gay”.
Lo vedete come mistificano la realtà? E tutto questo solo perchè io penso di poter utilizzare una espressione colorita sotto la quale si potrebbe tranquillamente scrivere “no gays were (h)armed during the pronunciation of this sentence”… “Non è stato fatto del male ad alcun gay nel momento stesso in cui si è pronunciata questa frase”…
La tecnica del ribaltare la verità fa parte dell’esame di “conquista del consenso e propaganda non rotodossa”. Si studia il primo anno, alla scuola di “comunismo”. Si consiglia la frequenza e soprattutto la partecipazione alle EPG (esperienze pratiche guidate). Si rileva il fatto che non è che sia proprio propedeutico… però se lo fate per primo è comunque tanta roba!

carfagna-boschi-berlusconi-renzi

Ah, sì… ancora una volta niente lista… scusate ma è che proprio non ci riesco! Già…
…ma la foto qui sopra vi anticipa già un altro passaggio sulle tecniche di aggressione alla realtà oggettiva praticate dai comunisti. Come vi anticipa un “biondoddio…” per precisione il numero 4!

Contrassegnato da tag , , , , , , , ,

2 thoughts on “L’insostenibile ecologia del politically correct! “Fare il ricchione col culo degli altri…” e le tecniche dei “comunisti” per continuare a prendere e controllare il genere umano 1 di X…

  1. 321Clic ha detto:

    Che si parli con qualcuno di destra o di sinistra, il fattore comune è che nessuno si prende mai le proprie responsabilità. Credo lo insegnino alle scuole materne della politica.
    Questa cosa mi fa veramente incazzare.

    Piace a 1 persona

  2. […] e vincerlo… invece ha vinto il chitarrista che farà rock nelle periferie – Gesummaria una palla in fronte del primo mezzocalzino dei bulli della città vecchia, please! Una vita familiare da scrivere, stoppata sul nascere. Che volevi che non si scatenasse tutto questo […]

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: