Ribaltare un risultato di 1 a 0 in un 1 a 2 in zona cesarini d’autorete… E questa sarà la regola nel giorno in cui…

Allora di profezie autoavveranti abbiamo parlato qui.
Di Marxismo e di successo di quei buontemponi del duo Marx-Engels abbiamo parlato qui.
Di quel mattacchione schizofrenico di Gesù di Giuseppe abbiamo parlato un sacco di volte… e questi ve li cercate voi! Ma ieri e qui abbiamo parlato di quel successo planetario che è stato l’aforisma: “Ritornerete a vivere dopo la morte!”… già solo in termini di produzione horror come “The Walking Dead”, “Zombie” e più o meno tutto quel che manda profittevolmente al college la genia di George Romero. Ma non di solo horror e non di sola cinematografia si vive… per cui in ambito letterario, dove lo zombie non tira tanto a meno che non sia un prodigio dell’anatomia patologica e del patchwork e si chiami “Frankenstein”, abbiamo comunque il pluribancarellino “La Bibbia” e simili.
Al netto di tutto questo, resta il fatto che milionate buone di persone abbiano aderito ad un circuito mainstream definito cristianesimo, una perversione degli ultimi duemila anni, che predica il ritorno in vita dopo la morte.

hqdefault

Da gente che crede davvero nella ricrescita dell’imene per alcune sorteggiate fortunate…
Da gente che è fermamente convinta della possibilità di guarigione immediata da ferite da arma da punta e taglio…
Da gente ferventemente certa del fatto che ci siano pochi uomini in grado di camminare sulle acque, restituire la vita ai defunti, la mobilità agli storpi e soprattutto in grado di moltiplicare pani e pesci e fare altre cose fumettistiche e definitive senza essere accusati dai NAS di sofisticazioni alimentari…
… e soprattutto senza chiamarsi X-Men ed uscire dalla penna di Stan Lee…

E’ del tutto evidente che ci si debba aspettare che, rispetto alla morte, si possa con certezza afermare che: “… in un giorno attualmente non definibile tutti i morti torneranno in vita e…” udite udite “… lo faranno nella completezza ed integrità del proprio corpo e spirito…”. Sì, se una donna senza essere deflorata viene fecondata, se un predictor con le ali di piccione arriva a dirti che t’ha fecondato quella cosa strana che si chiama spirito santo e se dopo il parto immacolato l’imene che finalmente s’è rotto ritorna integro e sano… allora è assolutamente possibile revertire il processo di decomposizione di un cadavere, ritrovare tutte le larve e gli inseti che hanno contribuito alla decomposizione ed alla ingestione del cadavere, convincerli a restituire il maltolto, riassemblare magicamente il tutto con la regola tutto a posto e tutt’in ordine e recuperare senso, sensi e mobilità per ripresentarsi dai propri cari felice e radioso come una “pasqua del signore” che non per niente ti presenti felice come una pasqua in questi casi che pasqua è la resurrezione.
Cosa dire della questione sovrapopolazione è un mistero…
Come si riconosceranno cari che portano tra loro 3,7 secoli di distacco resta un mistero…
Come resta un mistero cosa potrei mai fare con uno zio del mio trisavolo che incidentalmente ha il mio nome e cognome e mi si presenta a casa chiedendo di fare serata… come piacerebbe a quel tale zio del mio trisavolo fare serata? Come accontentarlo?
Ed ancora… tale resurrezione investe anche i deceduti prima del fatidico anno zero?
Ma soprattutto, come ci comporteremo con altri pervertiti che hanno altri luoghi di culto ma credenze analoghe? Come gestire la crisi intimistica di chi ha creduto per secoli nella reincarnazione negandosi i piaceri culinari della carne? A questo lo schizofrenico di Gesù di Giuseppe non c’ha pensato… nemmeno Jim Morrison quando scriveva stronzate credeva che qualcuno le avrebbe mandate a memoria…

Tutto questo per dirvi che, però, questi religiosi sono simpatici:
riducono l’esistenza umana in una splendida partita di calcio tra vita e morte…
In un minuto indefinibile tra il primo ed il novantesimo la morte passa in vantaggio, subito riacciuffata dalla vita che va in pari (è il periodo di sospensione dell’anima in attesa della resurrezione di tutti i defunti)… poi la vita passa in vantaggio in zona cesarini, di testa con autorete e su calcio d’angolo.

prisco7
Anche il bookmaker più generoso pagherebbe ‘na cosa del genere 1:750.000
… mi spiegate com’è che scommettono su ‘sta quota un sacco ma un sacco ma un sacco di persone?
E soprattutto… ‘sta partita quando finisce?
E nel caso qualcuno vincesse… dove si incassa?

bookmaker_usa

Contrassegnato da tag , , , , , , , , , , , ,

One thought on “Ribaltare un risultato di 1 a 0 in un 1 a 2 in zona cesarini d’autorete… E questa sarà la regola nel giorno in cui…

  1. rachelgazometro ha detto:


    Un po’ lunghetto ma in tema.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: