Gradiresti una fetta di torta?

Devo chiedere ad un mio caro amico, Micky, se potrò mai usare quello qui sopra come titolo di un racconto lungo o di un romanzo breve. Di una storia fatta ora di flash vissuti, tanto usati da essere sfatti. Quello di Gianni e Francesca. Era il pezzo di un verso di una canzone del gruppo Ana Kronon, da Giovinazzo. Se non sbaglio erano gli Ana Kronon e non altri. Ed il testo lo voglio mettere qui… che i fratelli Micky e Nando lo sanno che quella canzone mi è sempre piaciuta tanto, tantissimo.
Io ne ho una versione da studio che non è mai stata rilasciata e purtroppo non so se posso postarla… ma sono abbastanza sicuro che non si arrabbieranno se posto solo il testo qui, mettendoci una foto delle mie.

Vag-Vagito24

La foto è tratta dal set che realizzai per il “Collettivo Teatrale Indipendente – Funzioni Affini” in occasione del loro spettacolo “VaG – VaGITO” al vernissage Destroy tenuto a Giovinazzo nell’Agosto 2011.

“Sento un pensiero che mi rode la mente,
ricerca di risposte a domande,
Mi sfugge il senso, di ciò che accade,
dare e non ricevere mai.

Dai, non importa dai,
gradiresti una fetta di torta?
Anche se non è festa…
… ormai a noi non resta che vivere così!

Leggendo sul fondo dei pensieri,
ho tirato delle mie conclusioni.
Con diete, miti, religioni…
…non riesco più ad andare avanti!

Dai, non importa dai,
gradiresti una fetta di torta?
Anche se non è festa…
… ormai a noi non resta che vivere così!

Dimmi a che serve osare,
per ottenere solo false promesse o amanti dispersi
in errori fatali e facili istinti
che sono compromessi di chi da e non riceve!

Dai, non importa dai,
gradiresti una fetta di torta?
Anche se non è festa…
… ormai a noi non resta che vivere così!”.

Un testo dalla freschezza genuina, dolce e per questo curiosamente irresistibile. Non è una poesia da Nobel, sia chiaro… ma non riesco a smettere di ascoltarla, questa canzone. Forse per quel fascino usato e demodè di un tema a cui ho il terrore di assistere. Quello della chiacchierata tra due ex che si sono amati follemente per poi cominciare a camminare su strade diverse, lontane, tristi perchè sole… non certo perchè sconosciute. Torna forte il tema dell’infinito, fortemente opposto, in stridore, con quello dell’elaborazione dei finali. Finali non cinematografici. Torna forte il tema del sogno e della realtà, della speranza e della disillusione. Torna forte la domanda su quale concetto di amore si abbia.
Ricerca di risposte a domande, no?

E allora stasera niente radio… ma un pezzo di una semplicità unica. Per tanti banale, per tantissimi. Detestavo e detesto questo serial TV… ma ho milleuna ragione per postare questo frammento. Tipo il fatto che ti chiederai perchè lo sto pubblicando qui… me lo richiederai come me lo chiedesti… tu che leggi di nascosto… e non voglio impedirti di farlo! Tra poco è 25 aprile! Che bello sarebbe un Ci sono! Infinito!

Annunci
Contrassegnato da tag , , , , , , , , , , , , ,

8 thoughts on “Gradiresti una fetta di torta?

  1. ysingrinus ha detto:

    Mi piacciono molto le tue foto.
    Mi piace anche il testo.
    È il video che non mi piace, ma non l’hai messo per me, quindi era prevedibile non mi piacesse. 😉

    Piace a 1 persona

  2. chezliza ha detto:

    .mi piace la foto..

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: