Non puoi non guardare con tenerezza al coraggio… Gianni e Francesca

… il coraggio del samurai, la devozione del ronin, la grazia della geisha. Sono sotto i tuoi occhi… sono la Forza… la mia. Eppure non la vedi, non vuoi vederla… hai deciso di non vederla. E le mie minacce ti fanno paura, poi ti fanno piangere, poi ti fanno ridere. Ed a cosa serva tutto questo non lo so. A cosa servano i miei mal di pancia non si sa. A cosa serva una bieca testardaggine che si intigna a voler provare e provare e provare a rimediare, non solo per il capriccio di averlo scritto sul braccio… ma anche e soprattutto bella mia, perchè non ha mica tanto senso prendere e buttare tutto via. Sai, si dice che i vasi crepati si possano riaggiustare. E si dice pure che chi rompe paga. E che i cocci sono suoi… vero. Quindi ho rotto il vaso, mi tengo i cocci e provo a ripararlo. E ci metto la colla ed il mastice. Ed il vaso se vuoi torna come nuovo. Ma poi vien da dire che quel vaso non è più bello come si voleva… vero? Perchè non si riesce a smettere di guardare le crepe? Davvero? No, cara mia… in Giappone sai cosa dicono? Che quel vaso è ancor più prezioso perchè le crepe le si guarda, non le si nasconde. Sono la testimonianza che con Coraggio, Grazia e Nobiltà la cosa si è riparata. E ti dirò di più… Sembra pure più bella.
Quindi per i cazzi miei mi riaggiusto il vaso. Per i cazzi miei risistemo tutto. Ho come la sensazione che le cose funzionano… ma tanto me lo dovrà dire il fine settimana che si avvicina, sai? Vedremo. Sono stati due giorni belli, belli e difficili per me… ma belli. Tante cose da fare, persone importanti a cui parlare… eccomi, eccoci… ed io per me e tu per te. Però, strano, chi te lo dice di raccontare la vita. Chi te lo fa fare di guardare a me, alle mie cose e dirmi di te? Per come stiamo lo fai davvero? Allora vuoi vedere che ti accorgi che ti sei sbagliata e che il vaso rotto ti piace riaggiustato e crepato. Sì che te ne accorgi. Però… presto… presto… erchè la pancia non può farmi mica male in eterno… mica è bello!

migakigin1
Intanto, sai… mi sto piacendo tanto di più… perchè ho addosso e presto le avrò ancor più addosso il Coraggio, la Grazia e la Nobiltà di vivere a testa alta e spalle dritte… come quando monto in quel posto che boh se ti piace ancora come dicevi… che non ti si vede qui… Io sto dritto e rido, rido in faccia a tutti… anche con la pancia che mi spezza. Anche con la pancia che non mi fa dormire. Anche con il reflusso che mi scoppia la gola… io rido in faccia al mondo. Ora basta. Tempo ne hai… ma non in eterno. Tu lo sai… lo sai che lo vuoi… ma voglio saperlo, vederlo, sentirlo anch’io… oppure presto, prestissimo… il rimpianto mangerà la pancia a te.

vaso rotto

Le poche bellissime parole di Gianni… sono bellissime… le rimetto qui.
Gianni ha deciso di fare una pazzia… una pazzia di quelle che boh come va a finire…
Gianni non combatte solo a fine giugno… Gianni ha deciso di combattere pure il 1 giugno. Anche se questa è davvero una pazzia. Ma, credete a me… Gianni se la sente. Gianni ce la farà!1308871000L21wPX

Annunci
Contrassegnato da tag , , , ,

One thought on “Non puoi non guardare con tenerezza al coraggio… Gianni e Francesca

  1. ysingrinus ha detto:

    Tutto giustissimo: riparare per i cazzi propri e ridere, ridere della vita, ridere con la vita.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: