Ad un giorno solo…

… dal momento in cui sarà alla fine davvero chiaro ed evidente che un sogno si è polverizzato… io non so ancora come prenderla. Nel senso… so bene che quel sogno è rotto, svanito, alle spalle… ma è legato ad una data che oggi, emntre scrivo, è solo ad un tiro di sputo di una manciata d’ore. Spesso si dice che siano le date, nella mia vita, ad essere ammantate di salvificità… oppure ad essere poratrici di enormi sventure, disgrazie, verità. E’ sempre stato così in un gioco di profezie autoavveranti che non aiutano me per primo e chi mi sta intorno dopo a fare qualcosa. Io quel gioco l’ho rotto, l’ho provato a rompere… e so che esistono solo due date davanti a me: una è quella di domani, la data in cui finalmente, passata, potrò prendere atto del fatto che, vuoi o non vuoi, il sogno si è rotto… e indietro non si può tornare. Da domani, ieri per chi legge… io potrò usare l’avverbio temporale yesterday per accompagnare la locuzione verbale dovevo sposarmi. Oggi, che ancora sento addosso il peso di quel domani, oggi mi sento male, malissimo. Ho la pancia che mi scoppia… ho preso decisioni importanti, ho chiuso partite di fondamentale pregnanza per la mia vita futura. Non l’ho fatto con l’ansia del domani… nè col peso di tutto quel che sento dentro. Semplicemente l’ho fatto perchè in questo anno ho sopravvissuto convivendo con questo rimpianto che aveva ancora la forma del sogno. Basta. Quel rimpianto non svanisce col giro di calendario, lo so ed è chiaro… e non devo aspettarmi che sia così, no, per niente. Basta. Nel senso che da domani devo semplicemente ricominciare a desiderare… riformulare desideri, riformulare una whishlist… e provare per una volta a farlo davvero. Imparare a farlo…visto che per anni, decenni, non ne sono stato fino alla fine in grado. Voglio desiderare. Voglio sbagliare… voglio dire io per primo a me stesso che sono bravo, che ho ragione… voglio cominciare a fregarmene degnamente dell’approvazione che non arriva da chi m’aspetto. Perchè probabilmente è il caso di imparare che non esiste aspettativa peggiore di quella che è frustrata in partenza. Per questo e solo per questo ho scelto solo un’altra data nella mia vita. Ho scelto di dare solo un’altra possibilità ai calendari. Ma è una data che attendo come un ultimatum, una data che attendo nella speranza che qualcosa cambi, che ci sia tempo per rimediare. Dopo, dopo non vorrò più date… e non vorrò più rimediare a nulla. Dopo vorrò solo voltare pagina definitivamente.

One thought on “Ad un giorno solo…

  1. chezliza ha detto:

    voltare pagina definitivamente.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: