All’epoca mia…

… che poi non è tipo – come direbbe quel cazzone stancante di Lovecraft – “eoni fa”… ma semplicemente un decennio prima… le interrogazioni si potevano programmare oppure arrivavano come bollette, fisse ma a data più o meno incerta. Dalla prima in poi, tu segnavi sul calendario i range entro i quali, salvo blitzkrieg della cavalleria corazzata tedesca, ti avrebbero fatto una certa qalche domanda. Adesso scopro che no, non è tecnicamente così, cioè nel senso, ti interrogano a cazzo… senza una ratio be precisa… e poi, quando tu hai bisogno, puoi esibire una giustifcazione… una “giustifica”… tipo “Perdoni l’ipreparazione di mia figlia ai compiti a casa non svolti causa perchè ci si è allagata casa che la bambina ha messo a lavare nella lavatrice tutte le paie di scarpe che c’aveva da lavare… ed erano tante. Distinti saluti Un’angela del fango”. Il problema, rispetto alla nostra “giustifica” è che qui ne puoi esibire tipo un tot a quadrimestre. Come le assenze. Te le contano. E quindi sei di fuori se ti metti ad assentarti così random, visto e considerato che per la scuola non ci sta il controllo fiscale ma un tot di un tot all’anno scolastico. Come evidentemente sei assolutamente di fuori se tiri in ballo i funerali dell’amico immaginario oppure l’allagamento di casa causa difforme utilizzo della lavatrice. Ma si sa… qui se non sono pazze non le accettiamo! Manco è roba di prenderci un caffè insieme.

images

E tutto questo mi porta alla mente la maledetta usanza americana di non girare subito le scene della venuta di lui, quando siamo alla prima ed obiettivamente il prodotto rende di più, da massima onoreficenza e medagli alle più pregiate esposizioni – come recita la celebre marca dei confetti pastigle F.lli Leone. In Italia, in quel mondo inversamente patinato che era il porno anni ’90, guai mai a girare le scene di venuta al termine del lavoro… visto e considerato che pure Rob Malone veniva subito. Giravano la venuta non di certo alla fine del girato di tutte le scene… che magari quei poracci erano già venuti più e più volte. E il risultato poi era una secca da siccita clamorosa. Siccita va senza l’accento in aulico. E quindi messi a paragone i nostri eroi alla fine a confronto dei James Deen e dei FRank Castle del cazzo mio erano idranti di Harlem. La questione era solo e semplicemente paragonabile alle giustifiche delle superiori. C’erano posti e tempi – gli anni ’90 – in cui ti giustificavi ogni volta che volevi… tanto, per dire, la venuta stava già ripresa. Adesso è tutto più severo, più schematico… più programmabile. Ed anche quel biondiddio di James Deen… beh, anche lui sembra scarsetto a materiale. Buon per noi… e per la responsabilità delle future generazioni. Si viene… e si va a scuola… una volta sola. E quando “giustifiche” ed assenze ce le hai contate… è il caso di far poco gli schizzinosi!

377x534_4082_0_org

Annunci
Contrassegnato da tag , , , , , , , , , , , , ,

2 thoughts on “All’epoca mia…

  1. mango ha detto:

    La giustifica è come la confessione al prete: fai peccato, ti confessi, assoluzione e puoi ricominciare.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: