Persona cara…

(premetto che trattasi di post ucronico… solo tra qualche giorno valido qui…)

… persona cara che ogni tanto, a cadenza mensile o di minuto in minuto passi qui a leggere. Persona cara, che tu sia uomo o donna, che della mia vita t’interessi o t’impicci o che nella mia vita con trasporto, compassione, inutile pietà decidi di esserci… ho un piccolo, gentile messaggio per te. I cambiamenti hanno a volte bisogno di momenti particolari per avvenire, i cambiamenti nascono dopo averli portati in grembo per mesi, a volte anni. In gestazioni lunghe oppure brevi e inconsapevoli. Io, lo ammetto, non sapevo di essere incinto. Mi si sono rotte le acque oggi, alle 13:15 di uno strano, curioso, venerdì di ottobre. Ho sgravato il cambiamento concepito per autofecondazione. Il che tecnicamente non vuol dire che io mi sia infilato il mio arnese su per il culo a manico d’ombrello. Semplicemente e di botto… toh… e tu che sei? E’ venuto fuori un curioso gemello! Lo “ritenevo” in una piccola cisti accanto all’occhio. E’ venuto fuori di lì. Voglio conoscerlo, voglio viverlo, voglio vederlo… sapendo dentro di me che non è una inversione ad U ma il perfezionamento, la versione – per ora beta – ma 2.0 di un me stesso che per un po’ s’è messo in ferie… che il lavoro lo stressava e i capufficio non gli piacevano. Questo gemello ritenuto, sempre presente sullo sfondo, segregato in ferie a Santo Domingo – che invidia – “ne ha vista qualcuna e passata qualcuna”. Per cui… attenti…
… qualcosa cambia oggi… non abbiate paura, non spaventatevi.
Credo sia meglio raccontarsi davvero per quello che si vuole essere smettendo di narrarsi per quello che si è stati. Lasciando il posto alle elaborazioni solo quando sono serie e non quando sono un esercizio di maniera sull’accartocciarsi piuttosto che sul guardarsi dentro.
Mo Avast, come si suol dire.
Da oggi, non solo con qualcuno e qualcuna che aveva avuto modo di leggere un altro me stesso… le cose cambiano! Spero non me ne vogliano in tanti se apparirò più canzonatorio. Spero non me ne vogliano in tanti se accentuerò qua e là volgarità e sarcasmo. Spero non me ne vogliano in troppi se non sarò più il sensibile piùchesensibile. Non smetterò di raccontare barzellette fuori dei bar alle 4 del mattino… semplicemente ricomincerò a farlo. Non smetterò di stupirmi della bellezza che c’è intorno… semplicemente regalerò questa cosa preziosa a pochi e poche. E cercherò di affilare il cinismo perchè appaia un po’ di meno e torni utile un po’ di più.
Non sarò più il Domenico di questi ultimi tempi. Non ne ho più voglia. Non mi serve più.
Spero non vi dispiaccia… mi spiacerebbe molto essere stato per voi un immutabile musone che diventa antipatico se ride di gusto! A presto a tutti… a tra qualche ora… a quando vorrete. Sapete che qualcosa oggi cambia… sono qui ad aspettare un vostro feedback per ricontattarvi… astenersi insicuri, musoni, impauriti dalla vita… se mi risponderete, se mi cercherete… pari requisiti… ci sarò. Per andare dove? Non lo so… dal bar a Vienna (prossima meta…)… io paletti in mezzo a noi non ne metto.
Solo… si richiedono in valigia sorrisi, spensieratezza, voglia di star bene… voglia di sapere che sempre e comunque… nella vita ci si ammacca, ci si ripara, si torna a splendere pronti ad un nuovo incidente, ad una nuova ammaccatura, ad un nuovo tamponamento, ad un’ennesima inculata… che tanto, voglio dire, finchè non c’è malizia è pure bello!

Se vorrai – per un nuovo Domenico – ti aspetto… se non vorrai, capisco…

Annunci

7 thoughts on “Persona cara…

  1. skeria88 ha detto:

    Quanto mi piace leggere di cambiamenti…cosa è successo? Ti trasferisci?

    Piace a 1 persona

  2. ysingrinus ha detto:

    E alla peggio c’è sempre la soluzione dell’arnese a manico d’ombrello… direi che è un’ottima cosa!

    Piace a 1 persona

  3. domenicomortellaro ha detto:

    Si all’inizio mi sembrava cacofonica come cosa!

    Mi piace

  4. eda ha detto:

    quindi, si, non va tutto bene! ma chissene, è figo lo stesso, per dire.
    che bella è la consapevolezza di esser cambiati? io attendo la pioggia per riuscirci stavolta. e facciamocela una risata, che le rughe servono a tutti!

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: