L’importante è che non ci sia il sole…

… perchè il sole manda sempre tutto a puttane. A conti fatti pure durante un concerto a Terlizzi che ‘mo ti ricordi che ballavi zompavi e cantavi in coppia… e ti ricordi che qualche mese prima eravate nello stesso posto mentre gli stessi Ministri suonavano questo nuovo pezzo e tu gli avevi detto a Sabino… “Ma è nuova? Ma com’è bella ‘sta canzone!”.
… perchè il sole manda sempre tutto a puttane. Con questo fatto che devi ridere sempre. Io protesto il diritto di non ridere. Perchè sia chiaro… avete mai visto due che si fanno una goduta e ridono? Sì, d’accordo, qualcuno… Per dire, in Tinto Brass succede. Ma lì si usano i falli di scena, mica i membri veri! Le sante scopate sono all’arrabbiata… e sono sveltine che senò si va via di maniera! senò è ginnastica ed un inutile sfoggio di stile e resistenza che fa del male innanzitutto a te stesso che lo pratichi. Bastati… che godi!
#perdire… guardatevi Ultimo Tango a Parigi… e non la santa scena del burro che ha rotto il cazzo… ma la prima trombata, quella davanti alla finestra… che nemmeno si conoscono. Come? Non si conoscono davvero per tutto il film? Bravo Pierino che lo hai pensato… quasi sicuramente una Pierina… 7+
E lo so, il senso è quello… di tutto il film… e ce lo cachi che l’hai pensato prima che io lo dicessi! Ma, vedi, in quella prima non sanno nemmeno di che puzzano!

Le sante scopate sono all’arrabbiata. Come la vita ed una delle razze di pasta da me preferita.
Perchè ridere fa bene ma il troppo storpia… e perchè se ridi per tutto poi finirai a non piangere per niente. E’ come quando si dice “Tagli le zampe ad un cane? Pena di morte”. E quando muore un bambino? Pena di morte!”. E alla fine la parola pena non significa più niente e la pena stessa non esiste più… che per sua stessa ontologia la pena è solo un modo per spaventarti e divenire inutile. E se tu hai paura che t’ammazzino per tutto alla fine non ci pensi più e ti risolvi a fare per davvero la cosa peggiore… male che ti va ti sarai divertito sicuramente più che con la meno peggio.

E allora io rido… e so di far ridere. Me lo hanno detto. E non ho smesso di farlo. Ed altri ed altre ridono delle mie barzellette. Ridono con me e non di me… e non è magra consolazione. Ma io al fatto che si debba ridere sempre non mi arrendo. Io non voglio ridere sempre. Voglio giornate uggiose in cui ricordare che l’Importante è che non ci sia il sole! Perchè così saranno più belle quelle meno buie, quelle col sole per davvero… ed allora potrò dire che non smetto di “ballare quello che c’è” ma prendo a ballare anche altro. Perchè chi rincorre il volere non pensa ai suoi orgasmi… chi anela viaggi e futuri possibili, chi spasmodicamente desidera ogni sera la pancia indolenzita di risa ha un vuoto dentro che mi fa tenerezza, paura… chi idealizza muore e fa morire i suoi orgasmi…
…chi si abbandona se li vive!


(io in quel katz daily ci sono stato… ma non ho potuto farlo perchè c’erano i miei… se mai tornassi a Nuova York)…

when-harry-met-sally-when-harry-met-sally-2681185-1600-900

Annunci
Contrassegnato da tag , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

One thought on “L’importante è che non ci sia il sole…

  1. Condivido, “Le sante scopate sono all’arrabbiata” e condite con un filo di solitudine.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: