Archivio mensile:gennaio 2016

Radio Quindinononvatuttobene – Promesse = Debiti

Allora stamattina vi ho parlato di un vecchio vinile… il 45 giri di questo pezzo.
Ora, loro arrivano al successo con questo dadaismo futurista ben dopo la morte di Tenco, ma, per dire… loro almeno a Sanremo, con questo pezzo, non sono arrivate ultime. Proprio come Finkelabarcavà… anche quello dadaismo!

Le figlie del vento – Sugli Sugli bane bane

 

Annunci
Contrassegnato da tag , , , , , , , , , , ,

The concrete boxer!

Primo set di una serie di fotografie scattate con Miriam al Betonificio abbandonato tra Molfetta e Giovinazzo (BA) nel settembre del 2011. Anche in questo caso la tecnica usata è quella lomografica, su pellicole da 135 scattate con Holga 135 ed esposizioni singole spinte avanti a casaccio. L’intento era quello di un fotomovie sulla boxe e di un gioco di installazioni uomo metallo edificio.

Spero vi garbino!

 

sc0002a33c03

sc00017045

sc00086834 copia

 

 

Contrassegnato da tag , , , , , , , , , , , , , , , ,

Spolveriamo vecchi vinili mentre…

Mentre scopriamo con vivo disappunto che la lead vocalist di questo simpatico complessino di cui vi accennerò brevemente oggi non è la prof di latino e greco di un lice bitontino, bensì una sua quasi omonima… differivano solo di una vocale, non vi dirò quale. Però rispolverare questo vecchio vinile, di cui non vi svelerò titolo e niente fino a stasera mi ha fatto ricordare che, porca miseria, c’era il post da fare sul tedio domenicale.

Sono tediato, piuttosto anzichenò (cit.). Tediasto dall’Inter che non quaglia anzi, a tratti si squaglia in modo imbarazzante e stasera è dietro l’angolo la figuraccia ringalluzzavversari: tipo quella con Morata che non segnava da un secolo ed a noi ne ha messi dentro almeno due. Il milan che non vince e non convince domina il derby. Signor Prisco, come dice? Rh, ha visto? Lo dica anche lei, non si può fare!

noia

Sono tediato dalla mole di persone che smaniano per riempirsi l’horror vacui che vivono – ne parleremo compiutamente domani – con la mia persona, ignorando che non funziona proprio così, la colmata dei vuoti nella propria vita.
E sono tediato dal fatto di dovervi comunicare che molto presto e per un po’… il tedio domenicale rischia di essere il solo post realmente autobriografico del sottoscritto… visto che da martedì la programmazione di “Quelle povere criature” passa da uno a tre post alla settimana e potrebbe aggiungersi dalla prossima già un nuovo serial, in partenza forse da venerdì. E’ un momento creativo e rallentare ora sarebbe segno e sintomo di dabbenaggine.

noia-1

Vi stimo (cit.) immensamente, adorati stronzomerdoni. A presto!

Contrassegnato da tag , , , , , , ,

E se per caso…

Tedio domenicale vi buggerasse? E con la solita faccia da Gongolo… Che ho appeso in auto… Il tedio domenicale si manifestasse così? Con queste due semplici righe? Perché oggi il tedio è altissimo: so bene che abbiamo finito la revisione ed editing del primo romanzo e… Ce ne sono sei in preparazione… Fino al primo di ottobre o giù di lì… Ecco, è quel che avrete, solo quel che avrete, tutto quel che avrete. Al netto delle foto, del radio, di qualche estemporaneo pensiero sparso… Tedio domenicale… Tutto qui! State buoni, non picchiatemi… Siamo qui!

Radio Quindinononvatuttobene – Sì, niente…

Farà anche da commento sonoro ad un set che feci a Miriam nel 2011 in digitale e che pubblicherò forse qui… un set sulla non accettazione del se… spero vi piacerà almeno quanto a me è piaciuto scattarlo!

Questi andranno perfettamente da contorno lì sotto…
Ministri – Tempi Bui

Contrassegnato da tag , , , , , , ,

Miriam, set per caso!

Miriam, la modella di qui sotto… Soprattutto perchè Miriam, che è un po’ una figlia da quanto le voglio bene… Miriam sa esattamente quel che serve per far diventare le mie idee immagini!

E Niente: questa roba invece è scattata con Olympus OM1 un giorno che avevo dimenticato di lasciare la macchina fotografica a casa… e amo questi scatti
Guardateli con…
[youtube:https://www.youtube.com/watch?v=pkvXsLGAxqY%5D

sc00028e79 copia

Quel movimento lo adoro!

sc00028e7903 copia

Pure quella faccina sfocata… che non c’era mica tutta questa luce!

sc000049c4 copia

Chi la conosce sa che non fingeva!

Ricordate la storia delle foto profilo che volevo fare come professione? Eh! Roba così! 2011.

 

Contrassegnato da tag , , , , , ,

Radio Quindinononvatuttobene – Omaggio al Nessie

Che poi sarebbe una specie di ufficio che a Givinazzo se non mi trovate a casa vi dicono “Sta al nessie”… eh voi venite lì… a Michele, che sta li a fare i caffè ed è purtroppo juventino, questa canzone e questo gruppo piacciono da morire… e siamo costretti spesso ad ascoltarli. Però gli voglio bene!

Depeche Mode – Personal Jesus

Contrassegnato da tag , , , , , , , , , ,

Fantasmi : 3/3

Siamo arrivati alla conclusione de set sui mestieri e le faccende di un paesino di provincia… scattao in analogico con tecnica di sovraimpressione. Spero davvero vi sia piaciuto!

Lubietl 120, materiale scattato nella primavera del 2011 a Giovinazzo. Supporto 120 medio formato. Nella postproduzione solo taglio. Materiale acquisito con Scanner samsung entry level!
Ascoltate di contorno che è di una tristezza unica, ma dice bene di fantasmi!

sc002cbc3a01

Tabaccaio ormai chiuso… da un paio d’anni!

sc0000b797

Nessie Caffè a Giovinazzo… andateci!

sc00033559

Pista ciclabile… ma a Bari… a Giovinazzo non ci sono spazi così larghi!

 

Contrassegnato da tag , , , , , , , , , , ,

Mustache, mustacchi, baffoni… altro accessorio…

Altro accessorio che riscuote successo. Io coi miei baffi c’ho sempre avuto un rapporto osceno. Non sono mai stato convinto del loro potenziale. Ho sempre desiderato quello che dalle mie parti si chiama il “mostazzo di ghisa” ossia il baffone alla Baffone, alla Giuseppe Stalin. Niente. Baffi poco folti, soprattutto molto radi al centro, hanno sempre reso praticamente impossibile ed irrealizzabile il sogno dello scopettone da tricheco sotto il naso.

C’è stato dunque il periodo in cui ho optato per educati baffi alla “Catturandi”, alla Maurizio Merli per intenderci, ma un pochino più educati… Mi sono stancato subito perchè poi dovevi raderti sul serio ogni due giorni e manutenerli in modo ossessivo per molto tempo.

vallanzasca_10-1

Sono dunque passato alla barba, ma la barba non m’è mai cresciuta come avrei sempre voluto, cioè alla Rasputin. A proposito, se qualcuno ha consigli su come impostare una barba alla Rasputin… che il mio barbiere mi guarda e continua a sostenere di non volermi aiutare perchè non mi starebbe bene in viso… si faccia avanti. Voglio la barba da inquisitore o da rasputin… anche dopo aver saputo che quel nervo allucinante in formaldeide è un falso storico ad uso e consumo di turisti pruriginosi ed apparteneva in realtà ad un ciuccio che io ho battezato Sputnik come mio zio prima di me battezzo Sputnik il suo asinello GOBBO. Volevo e voglio la barba alla rasputin perchè secondo me tira un sacco e fa molto autoriale in termini di autoproduzione di romanzetti di genere da vendere tipo harmony su ebook!

12596492_10208060722386383_1728101228_n

Passo dunque all’estremo ultimoentativo, questa volta riuscito. Ironia della sorte, dopo essermi tanto accapigliato contro di loro per mesi anni o soltanto settimane (per favore senza googlare indovina il cit e vinci un bacio in bocca a chi vuoi tu che darò io al posto tuo!) dopo essermi tanto accapigliato, niente… l’unico bel baffo autoriale che mi viene è quello da hipster, all’insù, incerato e non incerumato… e la differenza non è il rum ma il fatto di non mettersi il frutto del corpo addosso ma una roba della fructis che è più igienica e profumata e chi ti bacia non scappa. IL baffo all’insù mi sta, è facile da manutenere, tira e mi dona quell’espressione di faccia da culo che ogni buon autore all’inizio della fulgida carriera dovrebbe osare avere per affermarsi. Del resto Nietzsche non lo ha mai detto ma Morrison gliel’ha messo in bocca: Tutto in principio deve indossare maschere paurose per imprimersi nel cuore e nella coscienza delle genti! Io indosso occhiali e baffo.

Come-vestirsi-da-Hipster

Alcuni mi hanno detto che potrei fare la controfigura di Sergio della Banda Vallanzasca… ma Moritz mi sa che se la prende… comunque il look fa figo.- Mi sono dunque premurato di controllare che esista una apposita categoria porno per questa storia dei baffi, esattamente come per gli occhiali. No, signori miei, devo deludervi. Il mustache non esiste come categoria, nemmeno nella sottocategoria Freaks (ossia scherzi da baraccone, vuoi mai, donna baffuta… e invece no) nè tantomeno sotto la celeberrima WTF (cioè macheccazzo?! che assomma tutto lo schifo figlio della cacca della morte). L’unica citazione del moustache è in una particolare maniera di imbrattare visi, che disegnerebbe un baffo incanutito. La qual cosa, lungi dall’essere interessante, non crea nota alcuna sotto la vicenda. Posso solo dire senza tema di smentita che in una serie di video dimostrativi del moustache che ho visto, non v’è traccia del baffo hipster all’insù, quindi… sono assolutamente fuori della realtà!

12607276_10208060722786393_885986702_n

Con enorme stima mi liscio il baff0 e m’accommiato! Del resto, però, anche col baffo trichecoide… non posso negare di provare un narcisistico bisogno di guardarmi! Come spesso sostengo l’importante è rendersi davvero sul serio!

12366457_10207778174522863_5678331156885866009_n

 

Contrassegnato da tag , , , , , , , , , , ,

Radio quindinononvatuttobene – Domè… ma…

Ma da dove cazzo viene fuori sta roba? Non lmmeno io ma mi piace da morire, mi piace a motopompa e non era giusto tenerla lontana di qui… anche perchè lei resta una Biondoddio!

Anna Oxa – Un’emozione da poco

 

Contrassegnato da tag , , , , , , , , , ,