Ancora, ancora, ancora…

Tedio domenicale, non se ne esce vivi. Provo a ricordare il perchè di questo post che si ripete da un anno e tre mesi, fisso, ogni domenica. Ah, sì, ecco… quando avevo splinder, che era una roba da nerdissimi, all’epoca, avevo imparato alcune piccole cose sul mondo blogghereccio della rete. Tipo che, insindacabilmente, vuoi o non vuoi, sabato e domenica per le visualizzazioni del blog erano decisamente giorni morti. Pochi online, pochissimi visitatori, poco di tutto. E quindi mi ero semplicemente detto… che cazzo scrivi a fare di domenica o di sabato? Che perdi tempo a fare a programmare per il sabato e per la domenica? Allunga la coda ma non mettere niente di sabato e di domenica.

Invece no, una mia amica esperta nel fare i quattrini attraverso il social media marketing mi ha rimproverato: indicizzazioni di google, posizionamenti interessanti e tutto il resto valutano anche e soprattutto il numero complessivo di post e di interazioni. Se tu lasci abbandonato qualcosa per qualche giorno… google non ti caga più, ad esempio. E se google non ti caga, il mondo ti caga meno.

tumblr_mclzmeFVzr1qdsk5co1_500

Per cui due post al giorno, sabato e domenica inclusi. Qui facciamo tre, perchè io con voi stronzomerdoni sono sempre e vieppiù generosissimo! Oh… però la storia è sempre quella: tedio domenicale. Esiste uno stato dell’anima più certo di questo? No, tedio domenicale e anche gennaio sta per andare via. Tedio domenicale e sarò sempre più puntuale addirittura delle vostre bollette. Tedio domenicale… ed io vi adoro davvero e se solo voi sapeste quanta roba c’è caricata e pront’all’uso vi uccidereste dalle risate.

Tedio domenicale… perchè non ci crederete ma oggi è davvero domenica, di un domenicomortellaro solo un po’ lontano. E da domani sapete che si fa? Materriale ce n’è a motopompa… si comincia il mesteire di scrivere: quanto si lavora generalmente? Otto ore. Se scrivere è un metsiere e un mestiere è una roba che si fa per otto ore al giorno… Ho tanto, tantissimo per le mani, come sapete… serve solo decidere a cosa si lavora, no?

Vi stringo, divertitei in questa domenica e mangiate pasticcini smodatamente. Divertitevi, cari, ma con moderazione!

Annunci
Contrassegnato da tag , , , , , ,

22 thoughts on “Ancora, ancora, ancora…

  1. lamelasbacata ha detto:

    Moderare il divertimento, nuoce gravemente alla salute, assecondare la noia a piccoli sorsi, assumere piccole dosi di mortellaro a intervalli regolari prima o dopo i pasti. 😛

    Piace a 1 persona

  2. Firstime In Boston ha detto:

    Oddio questa cosa di Google non la sapevo.. personalmente uso la settimana per scrivere e Sabato e Domenica per leggere..
    Mi piace essere “stronzomerdone” e ho appena mangiato una fiesta al rum, va bene come divertimento moderato?

    Piace a 3 people

  3. avvocatolo ha detto:

    Sei… tedioso 😂 Scherzo neh. Ma davvero lo scrivi ogni domenica? 😱

    Piace a 1 persona

  4. m3mango ha detto:

    Ma te l’ha detto l’amica tua che Google non considera i post sotto i 300 caratteri?

    Piace a 1 persona

  5. alessialia ha detto:

    avvvvai! tutti in attesa delle tue fatiche! a motopompa!

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: