Dopo di Noi – 1.2

Linda Buozzi: settantadue anni, pensionata, vedova e senza parenti prossimi. Linda Buozzi, la signora della suite quattro: una diagnosi validata di Alzheimer precoce, complicata da uno stato depressivo parecchio pronunciato e dall’inesauribile voglia di farla finita che la sconvolgeva, a ondate, ogni volta che la lucidità prendeva il sopravvento. Un caso tosto, non c’è che dire! Linda Buozzi non s’è ammazzata, però. A essere sinceri, Linda Buozzi non l’ho nemmeno uccisa io. La signora è rimasta vittima di quello che è sembrato un infarto fulminante solo ieri pomeriggio. Parola giurata del medico che ha provato a rianimarla per trenta minuti, col defibrillatore che ripeteva la solita litania metallica, digitale: “Polso assente, circolazione assente, procedere a nuova scarica”. Dai video delle telecamere di sicurezza tutto torna, pur restituito nella gelida forma delle immagini spuntinate. La signora che percorre con una delle psicologhe tirocinanti, Anna Marino, il corridoio della zona notte verso le scale. Si ferma un attimo, porta una mano al petto, come a grattarsi un fastidio sotto il reggiseno. Dice qualcosa alla ragazza. Riprende a camminare, un po’ più incerta, verso le scale. Si ferma di nuovo un attimo, rivolge ancora qualche parola e inforca la rampa, cominciando a scendere al piano terra, verso gli ambienti comuni. Si ferma di nuovo, quasi alla fine della scala. Corre con entrambe le mani allo sterno, china la testa, piega leggermente le ginocchia. La ragazza di fianco si avvicina, la avvolge in un abbraccio. Pochi attimi dopo la vede afflosciarsi tra le sue braccia. Anna urla, chiede aiuto, cercando di accompagnare il corpo della donna sul pavimento, per distenderlo. Arrivano altri pazienti. Arriva l’assistente sociale. Arriva il medico. Si fa spazio intorno. Valigetta del defibrillatore. Procedura d’urgenza.

“Dopo di noi” è una serie di racconti che posto su questo blog, nel quadro di un più ampio progetto di blog noveling, tipico della formula della scrittura creativa. In questa serie seguiremo le avventure di Sonia, dipendente della clinica per dabilità psichiche “Dopo di Noi” alle prese con l’invasione dei Morribondi, una forma molto aggressiva di terribili zombie.

 

Annunci
Contrassegnato da tag , , , , , , , , ,

30 thoughts on “Dopo di Noi – 1.2

  1. ysingrinus ha detto:

    Continua cosí ché a me queste cose piacciono assai!

    Liked by 1 persona

  2. Tati ha detto:

    piediballerini!… è inquietante ma micipiaceunbelpo’…
    povera Linda… la immagino una nonnina deliziosa… di quelle con capelli turchini….

    Liked by 1 persona

  3. alessialia ha detto:

    posso chiede se ho capito… tu quindi, facendo piu immagini nel tempo delinei una storia…
    ora questa di linda buozzi… seocndo me è stata uccisa! 😀

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: