Dopo di Noi – 2.5

E sulla promessa di rivederci alla prossima puntata, Carlo Cracco fa andare i titoli di coda. “Che ti avevo detto Sonia? Visto? Quella vecchia puttana l’hanno sbattuta fuori a calci in culo, visto?”. Le parolacce di Marina sono uno dei sintomi della sua inguaribile sociopatia. Io adesso dovrei intervenire come ha spiegato il dottor Giunti. Tono fermo e severo, nessun compiacimento: “Marina, tutto quel che vuoi dire, puoi dirlo senza usare questo linguaggio!” e poi dovrei proporle una frase differente, socialmente accettabile. Ci sono momenti, però, in cui proprio non mi viene naturale correggerla: hanno sbattuto fuori Marzia e a me va benissimo… al netto del giudizio morale, due calci in culo a quella vecchia rompipalle li avrei dati anch’io. “Sì, Marina, sì… – ho il tono svogliato di chi sa di doverti riprendere ma proprio non ci riesce – adesso però ce ne andiamo tutti a nanna, eh? Avanti! Igiene e a nanna, tutti.”. Aspetto sulla porta che gli ospiti siano tutti usciti. Spengo la tv tirando fuori il telecomando dalla tasca del camice, nemmeno fossi Billy the Kid, disattivo meccanicamente le luci con la destra e mi chiudo la porta alle spalle. Loro entrano negli spogliatoi e si preparano ad andare in bagno per le faccende serali: lavare i denti, liberarsi, procedere all’igiene intima. Fare la guardia, anche in questi casi, mi annoia più che imbarazzarmi o altro. Le provocazioni volgari di Alberto, che non perde occasione per mostrarmi il “pisellone”, l’obbligo di vigilare su Riccardo perché non si dimentichi di lavarsi i denti e farsi il bidet, un occhio a Enza perché pisci nel water piuttosto che trattenerla e liberarsi a letto, durante la notte, con la scusa di stare più calda. Voglio dire, regola non scritta, l’infermiera di notte è quella che sbaglia e paga, se i letti finiscono pisciati. E c’è da diventare strabici. O pazzi.

“Dopo di noi” è una serie di racconti che posto su questo blog, nel quadro di un più ampio progetto di blog noveling, tipico della formula della scrittura creativa. In questa serie seguiremo le avventure di Sonia, dipendente della clinica per dabilità psichiche “Dopo di Noi” alle prese con l’invasione dei Morribondi, una forma molto aggressiva di terribili zombie.

 

Annunci
Contrassegnato da tag , , , , , , , , , , ,

14 thoughts on “Dopo di Noi – 2.5

  1. ysingrinus ha detto:

    Sono abbastanza convinto che erano morribondi prima di diventarlo.

    Piace a 1 persona

  2. alessialia ha detto:

    poraccia l’infermiera davvero oh!
    certo che alla fine hanno visto masterchef…
    ma i morribondi, mangiano?
    mo mi recupero tutti i post di dopo di noi…
    sembra un libro, cosi!

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: