Dopo di Noi 3.1

Dov’ero e cosa facevo la notte scorsa?

Rispondere a questa domanda è molto semplice: ero e facevo tutt’altro. Di certo non ero lì a cercare di trattenere il respiro dietro una semplicissima, banalissima porta di legno, chiusa in un bagno per disabili certificato ISO 9001:2008, con la sensazione per nulla confortevole che da qualche parte, al mio piano, dietro questa porta, un coso di unmetreottanta per unquintaleventi con la gola squarciata sia tornato in vita per divorarmi e trasformarmi in qualcosa di molto simile a lui: un non proprio morto che cammina. Aspetta: non si chiamano zombie quelli che tecnicamente non sono proprio morti, camminano e agognano alla tua carne? Sì, ma chiamarli zombie non mi viene proprio. E so benissimo perché non mi viene: mi sembra tutto così finto se penso alla signora Linda Buozzi come uno zombie. Certo, il tutto mi regala l’allettante prospettiva di essere una Milla Jovovich della mutua. E della mutua, tecnicamente lo sarei già. Ma assieme a galvanizzare il mio ego estetico, m’impone sottilmente la strana e curiosa sensazione di essere in un videogioco, con tentativi infiniti, possibilità di salvare la partita e riprendere quando voglio, assentandomi dalla vita reale. Zombie e tutta questa roba qui non fanno rima. E se non trovo immediatamente un nome diverso per chiamare questi non proprio defunti che ciabattano in lungo e in largo per i corridoi di Residenza Dopo di Noi – Villa Sole, ho la sensazione di essere davvero fottuta. Non proprio morti ciabattanti? Troppo lungo. Mentre penso alle parole non, troppo, morti e ciabattanti, per quanto lenti e scomposti, mi hanno già preso e divorato. Moribondi ciabattanti? Beh sì, decisamente sì, ma posso fare di meglio.

“Dopo di noi” è una serie di racconti che posto su questo blog, nel quadro di un più ampio progetto di blog noveling, tipico della formula della scrittura creativa. In questa serie seguiremo le avventure di Sonia, dipendente della clinica per dabilità psichiche “Dopo di Noi” alle prese con l’invasione dei Morribondi, una forma molto aggressiva di terribili zombie.

 

Annunci
Contrassegnato da tag , , , , , , , , , ,

12 thoughts on “Dopo di Noi 3.1

  1. ysingrinus ha detto:

    La mutua indica sempre un ruolo di rilievo nella nostra società.

    Liked by 1 persona

  2. Tati ha detto:

    adoro i suoi pensieri sconnessichesconnessinonsono…..

    Liked by 1 persona

  3. lamelasbacata ha detto:

    E’ importante dare il nome giusto alle cose e alle persone (Jeremy Malaussène dixit 😉 )

    Liked by 1 persona

  4. alessialia ha detto:

    senti… mo non ti voglio sotterrare di commenti tutti insieme….
    ma nnnn’è che già son tutti morti prima di rimorire e diventare morribondi sciabattanti????
    vabbè non ci far caso…. io mi devo immedesimare quando leggo na cosa che mi piglia!

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: