Archivi tag: fratello

Biondoddio con quella che ci farei – 2.3

Il momento di lei doveva arrivare. Esplose in una casella di posta sgangherata per chiedere se fosse vero che mi chiamavo Gianni. Esplose chiedendomi se quel che cantavo era vero. Le dissi di sì, mentendo, perchè curiosavo nella sua vita chiedendomi chi fosse, da dove venisse. Ci affezionammo, ci innamorammo di quel che dicevamo e scrivevamo. Ci promettemmo che mai ci saremmo visti. Ci bussammo sulla spalla in un aeroporto. Poi nulla fu più come prima, come l’Undicisettembre. O come Mio Fratello è figlio Unico… e non si sa ancora chi tra mio fratello ed io debba morire perchè l’altro, sopravvissuto, possa dire Unico del morto. Ci bussammo sulla spalla e ci amammo disperati giurandoci addio e rivedendoci altre dieci volte, riscrivendoci ogni minuto, richiamandoci ogni buonanotte. Ci dimenticammo di noi, quando capimmo che era tutto un gran bel film!

Ed in quel film, lei è la protagonista. La chiameremo come? Boh, non lo so, forse Cristiana. Cristiana che fa rima con Diana e coi Fiori, come Diane Fleri, che è lei, l’attrice di quel film e di quel momento. E’ l’attrice sghemba che muove sul palcoscenico una bellezza bruttina eppure inspiegabile. E’, semplicemente. E’ la storia a cui nessuno crede anche se la racconti mille volte… “Tu con una agente segreta?”… tipo così. Però c’era e c’è stata così forte che niente è stato più come prima. Diane Fleri, Cristiana, Cristina… non la conosce nessuno dove vivi, la leggono e la vedono solo nei tuoi disegni raccontati, nei tuoi discorsi girati a macchina da presa, nelle tavole che apparecchi per gente che non c’è e non ci sarà… sui divani a guardare la TV. E in un pomeriggio ti chiede con la faccina imbronciata: “Ti stai annoiando con me, vero?” e tu vuoi solo dirla che stai bene più di ogni altro momento del mondo. Ma lei non esiste per nessuno… a volte dubiti che esista, che ci sia mai stata… ma è passata, i quell’unico film. E tu hai pensato che non avresti mai più desiderato per un attimo o del tempo o tutta la vita, nessuno, così forte.

 

 

Annunci
Contrassegnato da tag , , , , , , , , , , , , , , , ,

Anche i pornodivi sognano ejaculazioni precoci?

Nell’era della precarietà, nell’era della flessibilità, nell’era in cui un pornodivo non può permettersi una defaillance erettile proprio come a Balotelli non è concesso di far brillare i tricketrack nella vasca da bagno della sua casa di Manchester, siamo tutti, tutti convinti di dover dare il massimo. Dipende tutto da noi. Da quando i sistemi panopticali – rileggetevi la teoria del Panopthicon di Bentham prima di fare domande stupide – inventati non tanto per guardoni bulimici quanto per sorvegliare meglio i sorvegliati da parte dei sorveglianti… anzi, a ben guardare, per eliminare i sorveglianti e convincere i sorvegliati che comunque le guardie non si muovevano dal posto loro…
In un mondo così che ha perso il bel vizio di delegare ad altri parti o frammenti del proprio futuro ma è costretto a provvedere per tutto a se stesso e sente ed avverte il peso di ogni singola scelta come LO e non uno snodo problematico della propria esistenza…

deen620

Può capitare che tusia interpellato per un consiglio sulle umane vicende di chiunque, soprattutto di amici vicini e lontani. E tu non sappia davvero cosa consigliare… perchè figurati se già senti il peso della responsabilità di scelte sbagliate sulla tua vita, se puoi anche solo lontanamente accettare di sopportare l’ansia di far sbagliare qualcun altro. No, non si può.

hjohnny castle272

Ed allora rifletti per esempio sulla carriera del buon Nando nazionale di Grande Fratello. Un burino cialtrone buono solo ad andare all’estetista ed a saltare il cantiere. Uno di qualche paesino vicino Frosinone… che avrà anche la squadra in A ma tra i suoi concittadini provinciali ci annovera pure ‘sto Nando… quindi…
E lui nel porno ci sera lanciato con rinnovato ed enorme entusiasmo, a differenza mia che mi dissero sì e io dissi “No! E a mamma chi glielo dice?!”. Il buon Nando cileccoò tre volte. Poi sparì. Per fortuna. Ma credo abbia tentato il suicidio sette volte dopo quelle tre cilecche. Perchè s’era bruciato l’occasione d’a vita mia!

4040_normal

Per un Nando che fallisce Brazzers ringrazia perchè si prende l’infallibile Valentina Nappi… e poi si carica in squadra una serie di big boys che di cilecche non ne vogliono sapere. Facce di bronzo, facce da galera, facce di puttana che davanti alla telecamera problemi non ne hanno perchè ansie da prestazioni ed ansie da geometra (capite a me) non ne hanno. E per fortuna. Quelli non sbagliano mai. Lo abbiamo detto… è dogmatico nella new wave of porn non sbagliare mai, non perdere vigore in nemmeno un secondo di montato. Prima a Bob Malone poteva anche succedere di tutto… non c’era problema. C’era ancora il Muro di Berlino, la mutua, l’imperialismo ed il sistema sanitario nazionale. Prima i pornodivi potevano fare vertenza. Avevano l’art. 18… mo non più.

20100122152040!Roberto_Malone_(Il_vizio_nel_ventre)

E quindi mi chiedo… ma tutti uesti cazzoni nel vero senso del termine, no, tutti lì a tirarsela e tenerlo in tiro, tutti lì a resistere per resistere… poi, a casa, con le mogli loro… non è che per caso, per allenatre la tensione, sognano ejaculaqzioni precoci? Mi sa di sì. Io sono onesto… io lo farei.

image_6_1024x1024

Ma ho la fortuna di avere pudore per mia madre… e non aver fatto il pornodivo. Ah, sì, quella su è la polo della Brazzers. Siccome Erik Thoir è proprietario del 12% dell casa di produzione di cui sopra… acquistate la polo con fiducia, siamo vicini al rinnovo contrattuale di alcuni importanti giocatori dell’Inter. Grazie!

Contrassegnato da tag , , , , , , , , , , , , , , ,

Cioè che se poi ci ripenso bene…

diane-fleri-6

Pure questa attrice (Diane Fleri) è una Biondoddio… ed è una Biondoddio perchè io so che somiglia ad un pezzo importante della mia vita. E il cazzo è che questo film insieme non è stato ancora possibile vederlo… e a me piace tanto. Perchè tipo dentro ci sta tutta la contraddizione dell’evoluzione di uno che deve fare il cattivo per forza, insieme ad uno che deve fare il buono per forza… quando sono piccoli… e sono fratelli… e poi tempo dopo finisce che il cattivo per forza diventa buono per scelta ed il buono per forza diventa cattivo per scelta… (un po’ coglione più che per scelta perchè quella stagione l’hanno fatta ragazzi bravi ed intelligento che ad un certo punto hanno dato d’aceto)… ed è quello che stiamo passando all’incontrario io e mio fratello che ci staimo scambiando i ruoli ed il disilluso un po’ fascista sono ormai io… anche se lui fascista non lo è stato mai… e finisce che tra un poco lo vediamo condurre una colonna di blindati russi… di quelli ancora legati alle memorabilia del settantennio che fu…

E quindi sto film mi piace tanto per quelle cose… e mi piace tanto perchè c’è lei che mi ricorda tanto ma proprio tanto un pezzo della vuta mia, mi ricorda, mi ci fa pensare non mi ricorda che non è che è mai finito… e però sai qual’è il cazzo? Che io in quel film non sono e mai sarò Scamarcio. Perchè mi ritrovo molto più in Accio… che di mazzate ne prende dall’inizio alla fine ma è cattivo per scelta, cosa che non riesco ad essere, che non sono riuscito ad essere mai. E io in Accio mi ci ritrovo dalla testa ai piedi in quel film… e allora crepo d’invidia… perchè alla fine quella Biondoddio con quella che ci farei che sta in questo film a letto se la porta Scamarcio. Ed a quel pezzo della mia vita che mi ricorda anzi mi fa pensare a questa Biondoddio con quella che ci fafei Scamarcio piace. E pure tanto. E ne sono sempre stato geloso, io, di questa storia… ma proprio sempre e di più!

Diane-Fleri-home-323x270

Contrassegnato da tag , , , , , , , , , , , , ,