Archivi tag: Medici

Io sono di quella razza che a prescindere è nemica dei dottori…

Sapete quale ritengo sia massimamnete il cazzinculogravissimo più grave che possa capitarmi? Avere a che fare coi “dottori”… molto più che coi “porfessori”. Ormai avrete tutti capito che fanno entrambe queste categorie parte di quel catalogo enorme di specialisti e professionisti collegati al mondo della medicina al più vario possibile titolo. Il secondi che ho nominato sono quelli che di solito ti mettono le mani sulla testa, ti fanno parlare, ti chiedono di te, delle tue giornate, dei tuoi ricordi, dei tuoi sogni e vedono nella tua testa e nella tua pancia – ho scoperto anche nella pancia – che cosa si aggira e che cosa si annida e che cosa vive e solitamente sono quelli che non ti dicono mai cosa dovresti fare ma ti fanno parlare parlare e parlare e secondo loro parlando tu capisci. E reagisci. Ed agisci. E guarisci. Vabbè roba socratica più o meno.

Shirley Mason was the psychiatric patient whose life was portrayed in the 1973 book Sybil. The book and subsequent film caused an enormous spike in reported cases of multiple personality disorder. Mason later admitted she had faked her multiple personalities.

Io prima in queste storie non ci credevo… poi mi sono rivolto con fiducia ad una “professoressa” e le cose sono cambiate. Sono cambiamenti lenti, progressivi. Non è roba da “prenda dieci di queste compresse ed il malato guarirà”… ma effettivamente molte cose che non andavano bene sono andate poi a posto. Per cui ho preso per lungo tempo a guardare questa cosa con enorme fiducia ed enorme spirito rilassato. Era la cosa giusta da fare. E non ho mai – fino a qualche tempo fa – avuto paura di andarmici a confrontare con questa cosa di questi dottori che ti mettono le mani sul capo si fanno i cazzi tuoi ed in buona sostanza ti tirano fuori le contraddizioni e ti dicono “Bello mio tu che vuoi vare?”. Sostanzialmente perchè non avevo mai dovuto fare a pugni con un problema più serio che stava nella pancia e nella testa. Prima il problema era solo nella testa. Prima si trattava di assestamenti della vita, di scossoni, di progettualità mancate, della crisi del Laureato che nel film il Laureato si risolve con una milf che se la vede lei per te e nella mia vita non c’erano Milf e dovevo inventarmele e quindi…

visita_proctologica_foto1

Poi non è che ho smesso di crederci… ma di fronte ad altri grossi scossoni recenti della mia vita… ho cominciato a vedere professori e dottori con una certa ansia. E regolarità. E pure obiettivamente con poca fiducia. Perchè tipo… gli scossoni non erano più il periodo di noia e mancata progettualità che arriva dopo la laurea ma erano tipo traguardi inseguiti e saltati, concorsi scippati, futuri polverizzati… perchè le cose non si sbloccavano in nessun modo… al fine di tutto perchè la paura di rimane da solo, la paura di essere ferito, la paura di ricominciare da capo tutte le paure relative al rimettersi in gioco e doversi rinventare e riscoprire mi distruggevano. E niente… tutto il casino di marzo e poi viene fuori che… da quel casino… da quel casino viene fuori che il tuo organismo sfasa completamente… ed è un cazzinculogravissimo… anzi graverrimo, pre distinguerlo in gravità da quello gravissimo che alla fine non è grave come uno graverrimo.

1FF1291D00000578-2941965-image-m-12_1423179174278

E’ un cazzinculo gravissimo perchè scopri che tutte le ansie accumulate, tutto lo stress, tutte le paure stanno veramente nascoste non più – solo – nella tua testa ma hanno fatto nidi di corvi pure in mezzo alle ‘ndrame tue stesse… che dalle parti di Bari vuol dire in mezzo ai villi del tuo intestino, crasso o tenue non fa differenza. E scopri che il tuo intestino è un secondo cervello, un secondo cervello molto più primitivo. Ma tu tipo non sei un mutante… sei un essere umano… e gli umani hanno tutti un cervello anche nell’intestino. Eccole le farfalle nello stomaco, ecco il senso di strizzza… ecco perchè ti caghi addosso dalla paura. L’intestino è la sede degli allarmi primari. E come tutti gli allarmi se le cose non vanno bene resta in tensione. E sfasa il suo funzionamento. ER ti prendono delle fitte incredibili tra primo e secondo… e ti sembra di dover sempre scappare a cacare… cazzo ecco perchè da ottobre uso questo termine per dire quando le cose non vanno bene… e niente ti scappa forte da cacare e poi è solo aria. E ti fa male. E non vivi più bene.

Josef-Mengele

E però niente ci stanno i medici che ti ficcano le robe su per il culo e ti fanno i controlli e ti guardano dentro, da sopra e da sotto, in una forma di impalamento tecnologico di quelli niente male… e ti guardano… e tu ti fai il reality delle tue budella… ed esattamente questa cosa è lo stesso di chi ti mette le mani in testa e nelle budella tipo aruspice per vedere di nascosto che c’è che non va… e la cosa ha la stessa invasività di un esame rettoscopico. E le rettoscopie sono come quelli che si fanno i cazzi tuoi in uno studio medico facendoti parlare…
…e mi sono rotto il cazzo di ste robe… mi sono rotto il cazzo di tutta sta roba…
… e mamma scusami se sono volgare e duro oggi…
… ma mettetevi tutti in testa che io, cazzo, voglio, vorrei, avrei voluto solo star bene!

Annunci
Contrassegnato da tag , , , , , , , , , ,

Ma se Real Time è un canale porno… perchè non costa tanto quanto i canali zozzi che invece passano su Primafila e costano troppo?

Come vi avevo detto ieri… oggi vi spiego questa cosa qui: perchè Real Time che è pornograifa, gira gratuitamente sul diigtale terrestre e invece i Porno no?
Molto facile… e infatti il post di oggi sarà breve come quello di un venerdì qualsiasi. Innanzitutto allunghiamo il brodo dicendo che non è detto che quanto vi ho spiegato ieri non abbia avuto conseguenze su di me… tipo che non è detto che non sono morto. Questo, come ben sapete, si chiama “Programma la pubblicazione del tuo post”. Poi allunghiamolo ancora dicendo che oggi si decidono molte cose della mia vita… come vi avevo anticipato qui…

Poi veniamo a noi!
Real Time e la pornografia sono due facce del mondo che tutti almeno una volta vorrebbero vivere. Dunque entrambi sono reali. E se Real Time è la realtà e la pornografia è la realtà per la proprietà transitiva Real Time è la Pornografia. Perchè sia gratis? Un motivo c’è… ma la domanda è malposta. Il problema non è perchè Real Time sia gratis… la realtà è quel che viviamo ogni giorno, che al netto delle tasse delle bollette e dell’alimentazione è gratis. Il problema è perchè devo pagare per vedere il porno, che essendo reale dovrebbe essere, al netto di tasse bollete e alimentazione, gratis.

1271443_500x900x500

Pagate per vedere il porno perchè il mondo è un posto ontologicamente molto ingiusto. Il mondo e la realtà sono due affari che educano alla sofferenza. Il porno educa alla gioia… anche se siete sadici o masochisti: tutto il dolore che date o infliggete vi da gioia. Cadere per strada inciampoando in un marciapiede, no. Pagare una cartella di equitalia, no. Votare, no. Ammalarvi di una malattia misteriosa, no. Quelle su elencate sono tutte sofferenze… e sono gratis… al netto di tasse, alimentazione e bollette. Ciulare, metterlo, toglierlo, farselo mettere, farselo togliere… quello, che è una cosa bella, la paghi.

Devi pagare per godere… devi soffrire per avere l’illusione di vivere davvero… gratis!

2217

In realtà… cari miei… il discorso è ancora più subdolo.
Pensateci bene:
Real Time è gratis, come la vita… che in realtà pagate con tasse, bollette, alimentazione. Real Time non è gratis. La vita non è gratis. Ma ti fanno credere che sia così. Nella vita c’è equitalia, il salumiere, l’enel… in Real Time ci sono le agenzie di pubblicità.
Il porno non è gratis… pagate per iscrivervi ai siti, pagate per acquistare un film, create i presupposti per un pagamento al banner nei siti gratis quando vi fate la pippetta su youporn o simili. Però nessuno ti offre, nel porno, l’illusione che questa esperienza sia gratis: paghi, subito!

Ecco la malvagità del mondo… ed il potere di taluni signori che indossano la tuta il martedì, il giovedì il sabato e la domenica al mattino: convincervi che soffrire si soffre gratis… godere si gode pagando!
Brutta storia, sono d’accordo con voi!

jessica-rizzo-3

Contrassegnato da tag , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

E niente… dice che Real Time canale 31 digitale terrestre è La Pornografia…

Nessuno se la prenda a male per questo, sia chiaro.
Io non sto dicendo niente di male.
Quando dici una parolaccia o un bestemmione tipo che metti in croce la madonna con tutti i pastorelli o dici cazzinculo (che non fa figli ma fa male se lo pigli cit.) può succedere che una persona anziana cada e si spacchi un femore (che poi ci si muore) mentre attraversa la strada o tipo ad un bambino felicissimo del suo calippo capiti che il calippo per una improvvida pressione voli fuori dal contenitore e in terra… (ed è molto probabile perchè in età da calippo difficilmente sai cosa significhi “improvvida”… o difficilmente il calippo è il gelato… tipo chessò la Pascale)… e tutto questo tecnicamente si chiama “instillare senso di colpa nei bambini sull’uso cosciente delle parolacce”. Quando invece tu dici una cosa che è vera, anche se sconveniente, nessuno cade, calippi o anziane. Quando tu dici una cosa vera che tutti sanno non succede niente. Quando tu dici una cosa vera e sconveniente che nessuno sa possono succedere due cose: o ti uccidono e diventi un martire… oppure tutti ti danno addosso perchè quella cosa, per quanto vera, te la dovevi tenere per te perchè non sta bene dirla. Difficilmente, come Saviano, con una cosa detta rischi di fare tutte e due le fini… però tipo a Saviano è successo e quindi può succedere anche a te. O a me per quel che sto per dire.

images

Real Time è l’incarnazione del porno. Real Time è la versione pornografica della vita comune. Della vita di ogni giorno. Real Time offre come il porno uno spaccato della vita comune di tuti quanti noi… o meglio, lo spaccato della vita che la stragrande maggioranza di noi vorrebbero vivere.
Non dite che non è vero… se Renzi governa, se Berlusconi ha governato, se la sinistra è Nichi Vendola… allora Real Time incarna la vita che tutti noi vorremmo per un attimo, almeno uno nella vita, vivere.

20110805223421!Real_time_new_logo
Proprio come tutti, ma proprio tutti, almeno una volta nella vita, vorrebbero essere un idraulico infilato dalla cintola in su sotto il lavandino con una desperate housewife che si occupa di qualcosa di molto particolare che è sotto la cintura di lui. O come tutte, almeno una volta nella vita, vorebbero fare quelle cose che le donne fanno tra di loro quando vanno insieme al bagno nei film porno o quando prendono assieme il the a casa di una di loro. O come tutti e tutte vorrebbero fare se lei prende il the con una amica, fa con lei tutto quello che almeno una volta nella vita tutte vorrebbero fare tra loro e da uno sgabuzzino esce uno nudo, che farà quello che tutti almeno una volta nella vita desidererebbero fare con donne che non conoscono, che mentre prendono il the fanno cose zozze tra loro.
Real Time è per lei il the delle 5 con l’amica… e per lui l’uscita dallo sgabuzzino. Real Time è il matrimonio che vorresti ma che nessuno che non si rivolga a Real Time e non superi un concorso che valuta il gradimento possibile del tuo volto e della storia che vogliono cucirti addosso e non decida di mettere i cazzi suoi in pubblico potrebbe avere. Real Time è la malattia misteriosa che tu non vorrai mai avere, che probabilmente nessuno avrà mai più… Real Time è il medico indiano – è sempre indiano – che risolve il problema più oscuro della terra e ti dimostra che anche un indiano, uno che viene da un paese dove muoiono di fame e pasciono le vacche, può diventare un piccolo eroe del pianeta perchè scopre una malattia misteriosa e salva la vita di un protagonista di Real Time.

ltbscene461video01_01

Real Time è la vita. La pronografia è la vita. Sono entrambe vite che tutti vorrebbero vivere… che sono vere e reali più del reale… proprio perchè ti convincono di esistere da un tubo catodico o da un ultrapiatto al plasma o, per dire, da uno schermo curvo a led. Solo che Real Time è gratis… il porno giustamente lo paghi. Sapete perchè?

Ve lo spiego domani! Se non faccio per ciò che ho scritto, la fine di Saviano!

Contrassegnato da tag , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,
Annunci