Archivi tag: MILF

My First S@X Teacher… ovvero… Cosa si prova ad avere per compagna di vita… fidanzata o moglie, una professoressa?

Adesso provo a spiegarvelo… prima che c’arrivi l’Oltreuomo che gli ho fregato l’idea e mi sento un ladro che deve correre a nascondere la refurtiva… per poi mettersela in casa e con sguardo sornione come un bambino con il polso catturato dalla manetta burrosa del vasetto della Nutella esclamare: “Me l’ha infilato lì dentro Otello”. Ed Otello è il cane di casa.

julia-ann-my-first-sex-teacher-419980-47252414

Partiamo dalla incomprensibile – al sottoscritto – definizione di Cuckold. Se questa cosa non la chiariamo prima e come base di partenza… tutto quel che mi sperticherò a scrivere mentre mi giro ogni 27 secondi a guardare le spalle in attesa che l’Oltreuomo arrivi da dietro e mi sfasci il cranio con una mazza vi apparirà oscuro, incomprensibile. Folle in una parola. Ma è così.

Il cuckold è quell’essere di sesso maschile che trova appagamento sessuale e piacere nel masturbarsi osservando la propria donna che a quel Biondoddio la regala al primo che capita… che qui chiameremo Bull. Strano il mondo della lingua della sterlina… cuckold è un cornuto contento, sostanzialmente… ma gli inglesi le corna le mettono in testa al Bull… cioè a chi incorna… a chi si tromba la signora sposata facendo cornuto il marito di lei. Già dimenticavo… gli inglesi guidano a destra.
Al cuckold quindi piace… e pure un casino… guardare la propria compagna divenire l’oggetto del desiderio e di tutto uno sfogo di umidi ormoni di altri uomini.

holly-sampson-my-first-sex-teacher-142517-1185150206

Bene… se questo è vero… e ricordate che se una cosa la fanno nel mondo del porno si può sempre fare… ma se non vi piace la sensazione delle corna “don’t try this at home!”… e se è vero com’è vero – perchè c’è nel mondo del porno pure quello – che tutto quel mondo categorizzato alla voce “insegnanti”, “professoresse”, “docenti di sesso F” scatena nel maschio medio una concupiscenza che parte dalle innocenti mezzecazzette della prima media e arriva fino agli osceni e catartici segoni con fantasie di stupro sull’assistente porca che vi ha appena bocciato con un sorrisino a Diritto Commerciale 1, vi ha fatto partire militare (valido fino all’anno 2006) e poi gli avete pure messo il numero del cellulare o dell’interno della stanza su tutti i muri degli autogrill d’Italia con la scritta sotto “Insultami a telefono e godrò per te”… (a me non è successo… ma capisco chi si è massacrato tutto il massacrabile subendo quel torto e si è macchiato di rivoluzionarie ritorsioni come questa)…

… allora sappiate che nei tempi della Costa Italia, della Precarietà 2.0 e del Renzismo, avere una compagna professoressa o docente o insegnante equivale di sicuro a godere di un precario ma rispettabile stipendio in casa. Che non fa mai male. In compenso, sappiate che da oggi, con enorme sincerità e con una mano sulla coscienza, dovrete chiedervi ogni giorno e come al solito senza una risposta che sia sinceramente univoca, se siete disposti ad accettare che in cambio di questo aumento di stipendio, la vostra compagna entri a giusto titolo nel panorama delle fantasie erotiche di decine, forse centinaia di alunni. Se siete sostanzialmente disposti a dividervi il diritto di desiderarla e soprattutto immaginarla oscenamente esposta, possessivamente usata, sadicamente abusata, romanticamente deflorata da una banda di adolescenti col testosterone che deforma il di loro volto.

nyomi-banxxx-my-first-sex-teacher-446765-3503576116
Sentitevi liberamente dei papponi se la risposta che vi state dando in questo momento è “Sì, ma cazzo, porta i soldi a casa!”.
Sentitevi liberamente dei comunisti se la risposta che vi state dando in questo momento è “Sì ma vuoi mettere la sua soddisfazione professionale e la sua emancipazione!”.
Sentitevi liberamente dei cuckold potenziali se la risposta che vi state dando è: “Sì ma vuoi mettere tutte quelle belle storielle che mentre glielo butto io si inventa sugli alunni che la guardano…”.

Sappiate che My First Sex Teacher e siti analoghi non mentono e che siete non tanto dei cuckold potenziali quanto dei cornuti certi se la risposta che vi state dando è: “Sì ma vuoi mettere… ogni volta che scopiamo e mi racconta di come gli alunni la guardano… e ogni volta che mi racconta storielle su come gli alunni se la farebbero… mi vien voglia di riconsiderare l’esistenza del condizionale…”.
Ricordate sempre che il cuckold è quel cornuto consapevole e felice della propria condizione. Fatevi due conti, ora… mano sulla coscienza tutti voi… su!

Featured image

Annunci
Contrassegnato da tag , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Poi ti raccontano che fare la spesa è terapeutico… e tu esci di casa ricordandoti di quel benedetto pornocolossal della Naughty America in cui quel famoso supermarket di provincia era impazzito…

Se frequentate assiduamente le mie lezioni di certo vi sarete accorti che il porno non è tutto quel che sembra. Il porno è una cosa bellissima che luccica ma come tutte le cose che luccicano non sempre è oro. Il porno ti educa vuoi o non vuoi al fatto che nella vita, molto spesso, dietro l’angolo, si nasconde un cazzinculogravissimo. Che tecnicamente nel porno questa cosa si chiama “bad surprise” (brutta sorpresa) o “frankie goes wild” (non si capisce perchè ma tradotto viene “Ciccio esce pazzo!”)… perchè nel porno non ci sono giudizi morali sui ricchioni o sulle lesbicacce… ma parliamo in questo caso solo dell’eventualità di un cazzinculogravissimo ad un etero… io credo sempre di parlare ad M etero… se foste donne tecnicamente si chiamerebbe solo “Anal” (al massimo rough anal o brutal anal) e se foste gay ci sarebbe scritto solo “Gay” o “MtoM” perchè comunque i rapporti sessuali tra maschi da questo punto di vista sono molto monotoni.
Abbiamo divagato, come sempre quando il porno ci si mette di mezzo. E quando l’espressione cazzinculogravissimo la vuoi traslare in pellicola. Che l’anal è diretto… non lascia spazio ad interpretazioni. Come – solitamente – i cazzi che ti capitano nella vita.

Edvard_Munch_-_Madonna_-_Google_Art_Project_(495100)

E niente riflettevo su questo fatto che il porno ti educa a sapere che stai guardando un film, che il film non è la realtà… e dunque ad intuire che vuoi o non vuoi fare la spesa la mattina al supermarket sotto casa non sarà tecnicamente come servirsi dal megamarket “Cock o’ bello!” – se c’è una cosa che mi da al cazzo nel porno americano è la storia di storpiare l’italiano con parole o frasi che non esistono… che cazzo c’entrano l’espressione coccobello o peggio ancora il povero Ciccio Bello con un supermarket dove si tromba ad ogni piè sospinto?

Ora… fare la spesa la mattina nel supermarket sotto casa non è guardare un porno… ma all’orrore ci dovrebbe essere un limite. Ogni supermarket dovrebbe esporre prima delle 10:30 di mattina, un bollino parental con che so io l’Urlo di Munch o un manichino di de Chirico o che so io un mio personalissimo lomoscatto del mio personale periodo futurista e la scritta “Si astengano dall’entrare persone con un senso del gusto elevato verso l’alto”.

263739_2153244121191_376560_n

Perchè se nei tuoi sogni pensi di entrare e trovare Lisa Sparxxx al banco macelleria che “serve” i clienti educatamente in fila e già in tiro come nelle sue celeberrime gang bang… O Tory Lane che tra gli scaffali combina di tutto sui carrelli dei clienti… o Lisa Ann che alla cassa distribuisce scontrini e regali per le raccolte punti del cazzo… hai sbagliato supermercato, hai sbagliato orario… hai sbagliato vita.
Prima delle 10:30 il supermarket è animato da donne che vanno a lavoro, anziane che erano già in fila ed erano uscite di casa tipo alle 6:45 – brutta bestia l’insonnia – zitelle cresciute che saranno anche gente pericolosissima a letto ma sono di solito oscenamente brutte. Tutte donne molto poco curate. Niente a che fare col porno. Ma proprio nulla di nulla. L’orario giusto, in questi casi, risulta sempre quello delle 10:30/11:00. Solitamente è l’orario a cui quelle che la media dei miei amici non coetanei definirebbe Milf (ignorando che dovrebbe avere un figlio della tua età a meno che tu non abbia gravissimi deficit mentali e perda i tuoi giorni a giocare con un bimbo di 3 anni o uno di 5) arriva al supermarket alzando leggermente la soglia del buongusto . La femminazza in questione arriva al supermarket con la tuta ginnica, truccatissima, col borsone della palestra in macchina ma ben in vista… ha appena finito nell’ordine di svegliarsi con tutta calma, fare colazione coi cereali del figlio, il latte di soia e 3 cucchiai di nesquik (uno a crudo in bocca che sembra sia una esperienza divina), ha investito 35 minuti del suo tempo a postare su FB una “frase aforisma” sfigata (io so come funziona la concordanza di genere quello sopra è un cit.) e magari pure sbagliata ma che sta prendendo tanti mi piace da tante sue amiche che come lei si sono svegliate allo stesso orario e hanno fatto finora le stesse cose… ed ha appena dato appuntamento a due o tre dei mi piace al supermarket per la spesa… ignorando che esiste un sistema di messaggeria privata che non espone nessuna al rischio di essere seguita, pedinata… presa a randellate e colpi di “mazze e pietre” da chi detesta talune forme di idiozia. Poi la femminazza va in palestra. E si è dimenticata anche di aprire le finestre. E si è dimenticata di scostare le lenzuola. Si dimenticherà la spesa in macchina, con la scusa che tanto fa freddo e ignorando l’effetto serra tipico del lasciare al sole una cosa fatta anche e suprattutto di cristalli. Dalle premesse è abbastanza chiaro che la vita di quel poveraccio dell’M che se l’è presa… una così… è Triste!
Ma ancora una volta, siccome il porno è educazione alla realtà… una forma di educazione particolare ed all’incontrario ma sempre educazione è… non pensate che questo attrezzo femminile che dalle 10:30 anima i supermercati la dia in giro con la naturalezza che dieci anni di “My friend’s hot mom” vi hanno insegnato. Evitate di passare per degli stupratori seriali. Non provateci. Tanto è no!

Io a fare la spesa ci vado alle 8:30. Prima di prendere il caffè. In modalità orsa risvegliata dal letargo… non perchè si dica che mi sta capitando un “frankie goes wild”… solo perchè l’orsa sa da subito che ha da fare cose serie al risveglio… all’orso solitamente interessa solo fottere a quel biondoddio… e la cosa nel supermarket animato da vedove anziane, zitelle acide e femmine racchie potrebbe avere osceni e penali risvolti. Ci vado a quell’ora e non do confidenza a nessuno. Rispondo a monosillabi… accerchiato da M come me, tutti come me… che hanno capito che tanto, dalle 10:30 in poi, non aumenta mica la possibilità che tra gli scaffali si aggirino Tory Lane o Gianna Michaels. Ed ha un sapore di involontaria, romantica comicità, in questi casi, lo sguardo disilluso tra colleghi quando ti scappa la gentilezza alla vedova anziana che ti appella “bambino” in dialetto, come tua nonna fa ancora a dispetto dei tuoi quasi 40 anni… o quando, peggio, molto peggio, in coda al banco salumeria alla signora davanti le scende giù la calza elastica.

Ettore_e_Andromaca_1970c__Fondazione_Giorgio_e_Isa_de_Chirico

Sì ma io oggi dovevo parlare di quel che mi succede fuori dal supermarket e dell’involontaria comicità di Izizi… perchè sono finito a parlare di vechie in calze elastiche, zozze in tuta ginnica e poveri maschi che guardano i porno della naughty america per convincersi che babbo natale esiste davvero?

Contrassegnato da tag , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Ontologia della MILF che è come dire esiste un tempo per ogni cosa… e non ho cugine che tecnicamente siano milf…

C’è molta confusione in materia… poche chiare parole per aiutare soprattutto la fauna femminile a districarsi nel mondo delle variegate definizioni di MILF… che tecnicamente è Mother Id’ Like to Fuck… che per i quadrumani bestie che non sannoi la lingua che si parla al paese della sterlina è Madre che Mi Piacerebbe Scoparmi.
Perchè sono troppe le mie amiche che si definiscono Milf… e perchè non mi va che in questa categoria alcuni amici ci inseriscano persone che non hanno alcuna ragione di starci, tra le Milf… Per dire… le mie care, no!
E, per dire, oggi non parliamo di Salvini!

Julia-Ann-58

Sul Fuck nessuna possibilità di dubbio: scopare va inteso in senso estensivo come ogni possibile pratica erotica a due che si possa compiere nella cornice di rapporti leciti e non leciti…
Sul Like nessuna possibilità di fornire una definizione univoca. Il mondo è bello perchè vario, dunque la donna in questione – non me ne vogliano i frocioni ma mamma può essere solo una donna e quando faranno i filmini Dilf parleremo di parità di genere esteso anche nel porno… mamma è slo F – può essere una nana storpia sordocieca e pure racchia oppure uno strafigone di femminazza… “S’ei piace, ei lice…” oppure dalle latitudini mie “Dove c’è gusto non c’è perdenza”… per cui non ragioniamo sul Like… quel che è Like per me non è Like, per dire, per il mio amico “Arrrrapapaj” ma questo è bello e si chiama libero arbitrio…

4d2e298814090_m

I problemi iniziano con la definizione di Mother/Mamma… con una divisione in almeno tre scuole di pensiero che rendono ingarbugliata e variegata la categoria e la vicenda.

Per la scuola Letterista-Waabita il termine Mother indica Mamma, dunque qualsiasi donna dotata tecnicamente ed incontrovertibilmente di prole propria o adottata. Ciò, se da un lato screma il campo a tutte le non mamme, rende estesa in avanti la categoria non escludendo le nonne. Testimonia credibilità a questa scuola la recente creazione ad uso e consumo di una cerchia ristrettissima di utenti, la nascita della categoria “Gilf come Grannies I’d Like to Fuck”, “Nonnine che Mi PIacerebbe Chiavarmi”… a limitare appunto a chi mamma è, ma nonna non è, la categorizzazione.
A me il genere Grannies non piace… al massimo Cougar o Mature, ma è una storia a sè…

Per la scuola Letterista Interpretativa il termine Mother va inteso in senso meramente indicativo e secondo un medio e comune sentire: qualsiasi donna sia potenzialmente nelle condizioni di divenire mamma, ed abbia dunque passato la soglia di età preposta secondo la comune morale, è potenzialmente, se vi piace, una Milf. Poco importa se sia dotata di prole o no. Questo pone problemi sociali imbarazzanti in India o nel mondo Arabo… ma non affronto senò voi mi bollate come intollerante… anche se poi dovete spiegarmi il vostro concetto di tolleranza verso le bambine o la vostra personale bilancia che tiene in equilibrio “altre culture” e “diritti dell’infanzia”… ma non divaghiamo, che è meglio!

Secondo la scuola Interpretativa Biologica va invece intesa come Milf qualsiasi donna sia capace di procreare, quindi sia potenzialmente una mamma. Il che taglia fuori dalla categoria per l’appena le bambine sotto i dodici/tredici anni. Scadendo in quel che si chiama pedopornografia. Questa scuola, con un numero risicatissimo di adepti, è anche conosciuta come “quelli che basta che abbiano una temperatura superiore ai 35°c.”… e per fortuna non trova enorme credito nella fauna maschile. Fino a quando si parla di vedere un filmino… perchè poi quando i filmini se li fannno in testa… certi maschi e certe femmine estendono od autoestendono la categoria in modo slabbrante!

Sciocca e fa riflettere, infati, la affermazione sempre più prepotente della scuola Interpretativa Biologica nel pubblico femminile… quel che non si riesce a capire è la curiosa inversione di tendenza secondo cui, se prima offendevi qualcuna a caricargli qualche anno in più, a dargli della signora, a lasciar intendere che credevi fosse una mamma… adesso sembra che dare della Milf a qualcuna sia fargli un complimento… il migliore che si possa fare… per cui capita che donne di meno di venticinque anni si chiedano e chiedano al proprio partner o ad una serie di amici a caso… o peggio a parenti: “Senti ma secondo te… cioè… io sarei catalogabile come Milf?”… il tutto in assenza di prole, di relazioni, di ogni ancoraggio letterista o interpretativo con la relatà.

sexy-milf-hottie-pantyhose

Le donne… che fenomeno affascinante!
Comunque informazione gratuita… il sottoscritto propende per l’interpretazione Letterista Waabita (e non ne avevate dubbi, vero?) per cui informo tutti i miei amici maschi che le mie cugine non sono catalogabili nella maniera più assoluta come MILF! 15047

Contrassegnato da tag , , , , , , , ,
Annunci