Archivi tag: odio

Una lettera da scrivere?

Giusto perchè si è filantropi. E giusto perchè secondo molti le cose belle e giuste, quando non possono essere più dette, andrebbero affidate al mare, così, con noncuranza… coscienti che arriveranno… che comunque sono state dette e pronunciate. E allora ci provo, con cuore franco e sincero e con la mia proverbiale cortesia che mai e mai come oggi è schietta e non di facciata:

Caro clone,

Potrai sinceramente pensare, dal luogo lontano in cui sei e ti trovi, che io porti e serbi verso di te atavico rancore e profonda invidia. In verità, sbagli profondamente. Non ti invidio, nella tua triste posizione. Essere scelti poichè cloni comporta sempre una perdita della propria identità che è triste, faticoso ed osceno da dover accettare! Non c’è invidia… neppure odio, poichè caro – e caro lo dico davvero – provo invece per te profondo senso di colpa. Eri, di sicuro, una persona felice e spensierata… magari, a vedere tanto, un po’ malinconica. Quel che ti è capitato, che adesso deve apparirti come uno splendido dono del destino, tra poco diventerà un macigno, un fardello difficile da portare, pesante, fastidioso. Non ci vorrà molto… tanto sotto il cielo mi dice che sta già succedendo. Bene, provo senso di colpa perchè, sinceramente, sono responsabile diretto di almeno 2/3 di tutto quel che di brutto ti capiterà. Credimi, saresti salvo e lontano da tutto questo, se tu non fossi stato eletto e scelto perchè tanto simile a me. Nessuna sofferenza ti sfiorerebbe, come ti sfiorerà, invece, nei prossimi mesi. E’ solo colpa mia… se puoi, perdonami!

Oh, mi sento più sollevato!

Contrassegnato da tag , , , , , , , , , , ,

Ve lo ricordate quanto lo odiavo, vero…

Perchè il problema è che sono sicuro che presto, molto presto, anche quell’altro salirà sul carro del bisogno di utilizzare il grande potere della Forza che sta per abbattersi svegliandosi sulle nostre teste…

Sì sembra un delirio premestruale (magari averlo… mi avrebbero portato la benedetta fichetta che aspetto da qualcosa come 20 letterine di babbo natale) invece no, sono le conseguenze dell’insopportabile utilizzo di “Imperial March” di Star Wars da parte della TIM e soprattutto l’oscena mascherata di Pif da jedi, precisamente da Obi Wan Kenobi…

pif-la-mafia-uccide-solo-di-estate-nuovo-film-343x216.jpg

… mentre un idiota maneggia un neon come fosse una spada laser e lui pontifica di forza. Perchè in questi momenti Darth Vader non si appalesa e gli strappa dal petto il cuore o lo strozza con la sola forza del pensiero?
“Ma come Domenico?” (fate la voce preoccupata e intimorita…)

“L’ho detto, con la sla forza del pensiero… se sei Darth Vader puoi!”

E invece no, ci sta questo idiota seduto che parla della forza bestemmiando e dicendo che è la forza della connessione delle reti tim (che per inciso nel posto dove vivo, cioè Giovinazzo, vede collocato il famoso 0,3% del territorio nazionale non coperto). Perchè comunque la forza è una roba divina e non ci si parla così della Forza.

fabio-volo-vuole-radere-la-sua-pagina-faceboo-L-Az9ilf.jpg

Pif… perchè nonè ancora morto? Io prego ogni giorno il bambingesù perchè lui muoia… e questa è la dimostrazione che bambingesù non esiste… è solo il nome di un ospedale e non di un Dio a cui tu volgi richieste serie e importanti perchè lui le esaudisca.
Devo ricordare di rivolgere le mie preoccupate e speranzose richieste sulla morte di Fabio Volo e di Piff a Biondoddio o meglio ancora ad Hannibal Lecter e Darth Vader… loro si che capiranno che Fabio Volo e Piff non mi hanno fatto nulla ma io li odio… e spero muoiano subito!

sw2.jpg

Contrassegnato da tag , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Ci sono nani e nani… e certi nani non vanno confusi con altri nani…

Il gobbo maschio porta bene, la gobba femmina no! Il nano maschio porta bene, la nana femmina dipende. Perchè di nani ce ne sono tanti. La nana femmina non piace a nessuno. Anche se l’adagio popolare dice che son tutte “tane” e lo dice pure un mio amico. “Dobbiamo andare da Decathlon: zainetto, lucetta da speleologo, bastoncini da passeggio e… tutti nella tana!”. Il nano maschio nei film porno sta, la nana femmina no.

1217094382357_f

Però basta zozzerie la faccenda è seria. Quando parlo di nani, sono serio. Come quando vi parlai di Marin, il nano rumeno dimenticato dal circo, quello che volevo adottare perchè danzasse per il diletto dei miei commensali, passeggiasse con me con una comoda pettorina a guinzaglio e la notte dormisse acciambellato nel cestello della lavatrice, l’oblò aperto su mondo e sull’aria da respirare.
Marin era un nano vero. E non esistono nani finti, i nani di sesso maschile sono tutti, tutti quanti veri.

1447336626614.jpg--

Sono le nane il problema. E non è una questione di becero maschilismo. Io non sono maschilista. E le nane non voglio adottarle, lo sapete. Ma so che ci sono nella mia vita e quindi provo a spiegare perchè in alcuni casi mi diano disagio!

Le nane femmine sono di tre tipi: quelle biologiche, quelle mascherate e le follette. Le follette – le ultime saranno le prime – sono donne aggrazziate, piccine piccine, minute… ai limiti delle evanescenze. Per chi è rimasto vergine oltre la data di scadenza a causa di estenuanti partite di D&D… le nane quasi follette in realtà sono le bambine piccoline piccolissime degli elfi. Quelle sono le nane follette. Sono fatime, donnine aggraziate che portano tanta felicità, tanta serenità e tanta fortuna. Io le follette le adoro. Puoi baciarle in testa, puoi poggiare il tuo mento sul loro capo, le puoi abbracciare e sollevare con un braccio solo. Sono leggere come la felicità e la serenità che ti trasmettono. Hanno occhi di bambina e credono sempre che il mondo sia un posto bello, bellissimo, felice. E che nessuno possa nemmeno pensare al male. Le nane follette vanno protette, sono un dono di Gesummaria.

punta-mita-riviera-nayarit-fashion-blogger-she-petite-10

Poi ci sono le nane biologiche – perchè ogni tanto in ordine bisogna andare – e su quelle c’è poco da dire. Sono brutte, sgraziate, non ti si alza nemmeno a vederle anzi muore deficitando, hanno vocioni da uomo e vanno bene solo come contraltare femminino del nano maschio in programmi televisivi shock come “Piccolo grande amore” su Real Time. Le repliche. Loro non hanno una visione reale del mondo. Sanno solo che è un posto troppo complicato per viverci, a meno che non si abbiano quattrini a sufficienza per pagarsi un buon designer, un concreto make over della casa e tanti strumenti per allungarsi rimanendo nani. Tipo le prolunghe dei pedali dell’auto.Se non fosse che ogni tanto le vedi in giro, le catalogherei come effetti speciali.

JenDrPhoto-1F7B3CDA6

Poi – poichè in medio stat virtus – ci stanno le nane mascherate. Quelle che non sai mica poi ben dire se sono nane o no. Ci poggi il mento sul capo per trovar sollievo alla schiena ma quando le abbracci sono tozze. Però non sono alte meno di 1,35 quindi per l’OMS non sono tecnicamente affette da sindrome di nanismo. Guardi il bacino e le cosce e scopri che non sono follette… no, sono sgraziate, vergognosamente sgraziate. Hanno le cosciotte gonfie, i polpacci seri, le ginocchia un po’ torte all’infuori. E camminano con le braccia curvate, a uovo. Ed hanno le mani accartocciate, piccole, con le dita cicciotte. Che il boccale da litro della Hoegarden lo devono tenere con le due mani. Ma pure la pinta di Guinness. Ed al bancone si sporgono con le punte di piedacci a panzerotto o a calzone… quei piedi senza sorte e senza ventura, corti, tagliati con l’accetta di quel fesso di sangiuseppefalegname. Sono genti tristi, le nane finte, le nane Made in China. Perchè non sono nane. Sono follette cattive, che si sono accartocciate fino a somigliare a brutte nanacce – già inutili di per loro – a causa dell’odio che provano per il mondo, per gli altri. E non è misantropia ma certa consapevolezza dei propri limiti. Ed odio per quei limiti. Ed all’odio per il mondo di fuori si assomma l’odio per il mondo di dentro. E ti contorci ancor di più. E di notte piangi e lo sai perchè.

20150127095605931

No… io amo i nani. I nani maschi che come i gobbi portano bene. I gobbi strutturali non gli Juventini, che sono nane finte… ed a differenza delle nane vere, invece di essere indifferenti, al mondo fanno male!

Contrassegnato da tag , , , , , , , , ,

Uno poi dice: perchè odi gli hipster? E pure i comunisti di ‘mo? Eh…

Spesso mi chiedo cosa mi abbia spinto a diventare così intollerante.
Mi rispondo semplicemente che non c’è stato un esponenziale aumento di intolleranza da parte del sottoscritto. E’ semplicemente il mondo che s’è fatto parecchio più cialtrone. Parecchio più pressappochista. Parecchio più insopportabilmente approssimativo.

co_vintage_accion_photoshop

Sugli Hipster ci sta la storia della lomografia prima di tutto. Che poi fa rima con questa insopportabile democratizzazione dei mezzi di produzione culturale che non è un concetto di sinistra ma è un concetto anticulturale, antiartistico e pure un po’ fascista… perchè nel piattume generale condivisio a vagonate a botta di like, si perde irrimediabilmente c’ho (che è un cit. non un refuso – dovrebbe essere ciò – come la regia occulta prima lettrice al giorno del blog fa notare!) che è studio, fatica, sudore, intuizione, arte. E si passa allo slogan… che come dice un cantautore purtroppo un poco ancorato ancora a ‘sta storia di fare il comunista “è fascista di natura”.
La iPhoneografia è bella… basta non definirsi fotografi. La lomografia è bella… basta saper scattare in pellicola uno scatto decente ed un minimo corretto, prima. Senò qui siamo tutti come Scianna… eh già, che cazzo c’avrà Scianna più di noi che non c’aveva nemmeno l’iPhone per dire…

Ma sugli hipster ci sta anche la benedetta storia del filtro vintage… di cui abbiamo diffusamente parlato qualche post più su ma anche quando parlamo di quel video osceno affogato nel filtro orzata. E dell’oscenità di un filtro o di un selfie, invenzioni anch’esse hipster, abbiamo già parlato e riparlato. Ma se non vi ricordate invischiatevi, aumentate la viscosità percepita e ripassate… che male non fa!

Torna prepotente la questione con un video volgare e deprecabile, inserito nella programmazione di MtV Dance, nella sezione Club Bangers. Il video in questione è “Prayer in C remix”. Il video in questione è girato a Berlino a codazzo di un’auto di hipster piena di imbecilli hipster seguita da un corteo di dementi hipster vestiti con le camicette abbottonate fino al collo, i pantaloni manco pinocchetti, le calzette a mezza caviglia e sotto le imitazioni di plastica delle Church.

489398574_640

Si muore e si va all’Inferno per cose del genere. Per cose del genere l’Inferno esiste! Ed è un trionfo vederli con le scarpe di plastica sciolte dal calore dell’Inferno (cit. “Dannazione” Palahniuk). E io godo. Sono il sottoposto di Satana. E frusto. Sono l’angelo vendicatore d’un certo stile… sono la Spada di San Michele Arcangelo e la voce tonante di Gesummaria quando si sclafisce il mio comune, ordinario ma dignitoso senso estetico. I dementi del corteo che segue cadono e si sbattono a provare a fare qualcosa che i loro coetanei skaters americani imparano in anni. Per una volta gli hipster sono nelle condizioni di imparare che qualcosa per esistere comporta studio e sudore. Senò ti fai male.E si fanno male! Vivaddio e grazie Gesummaria!

MODA-Churchs-INT
Perchè gli hipster mi stanno sul cazzo perchè sono fannulloni, ignoranti e saccenti, senza gusto e dementi… wannabe… E quel che odio ancor di più è la necessità atavica di utilizzare decontestualizzandoli simboli e segni grafici così, solo perchè si crede faccia figo, senza rispetto delle culture e dei significati, senza rispetto del tratto grafico, senza studio. In un imbarazzante ed inconsapevole continuo copincolla. Aveva più rispetto l’adolescenza degli anni ’80… di cui questa forma di modernariato d’accatto è il copincolla peggio riuscito. Nel video in questione c’è un tripudio di teschi messicani.
Cosa c’entrino i teschi messicani, disegnati sui visi come make up o usati come bandiere, con la cultura berlinese dello squatting – cui comunque il video si riferisce – non è dato sapere. A cosa serva disegnarsi in faccia i teschi messicani che nella cultura messicana hanno un significato preciso non è dato sapere. Mi chiedo perchè non esistano integralisti messicani che fanno saltare in aria lo studio dove è stato pensato, montato e girato quel video al grido di “La mia intelligenza lo vuole!”. Mi chiedo quanto dovremo aspettare perchè un idiota di videomaker con la camicia abbottonata al collo e le finte Church di plastica non decontestualizzi una sura e qualcuno non faccia pulizia finalmente in modo settoriale e serio! Altro che la satira francese o svedese che ha ben chiara la storia dei segni e dei significati.

paz
E sulle braccia di quel mezzo mondo hipster è un tripudio di teschi messicani. Perchè? Per quale ragione? Se qualche hipster del cazzo con la camicia abbottonata al collo e le finte Church di plastica si mette a decontestualizzare il japan ed il mio braccio finisce copincollato sul braccio di qualche hipster del cazzo con la camicia abbottonata al collo e le finte Church di plastica giuro che con una katana faccio la strage delle braccia. Lo giuro su Biondoddio!

ob_97c45c_lilly-wood-the-prick-and-robin-schulz_0

Stesso trattamento, due ceffoni pedagogici e culturali, meriterebbero certuni autodefinitisi comunisti e giovani che per fare gli hipster e gli alternativi del cazzo si sono presentati a Bari, qualche giorno fa, per un girotondo contromanifestativo contro le sentinelle – a cui comunque, pure a loro due schiaffi – con in mano i quadretti di Carlomarx, Cheguevara e simili truccati e vestiti da Drag Queen. Percheccazzo dico io? Per quale bisogno osceno ed adolescenziale di farla e dirla grossa si decide di riutilizzare nel modo meno adeguato un volto, un simbolo, una storia, un percorso… facendo quello che Warhol ha banalizzato nei “10 minuti di celebrità da non negarsi mai a nessuno soprattutto per educazione”? Se lo merita Cheguevara che queste persone dicono di venerare in vita e pure in morte? Se lo merita Carlomarx? No! Non foss’altro per una questione di rispetto. Se non altro perchè… e sia chiaro… quel poverocristo inutile di Raul Castro, colpevole di fronte alla Storia solo di essere il fratello di Fidel, è stato messo ai margini tanto da Fidel quanto da Ernesto Che Guevara perchè “maricon” ossia frocione. Perchè impresentabile, a sentir loro. Pasolini lo buttarono fuori dal Partito Comunista Italiano per una cosa che si chiamava indegnità. Togliatti e la Iotti sono stati nascosti a dormire insieme per anni ed anni… ed erano pur eterosessuali. L’odio omofobo viene da lontano… e la cultura comunista non ne è immune. Vedi tu la Russia, dove sarà crollato anche il comunismo ma non è che un processo culturale tu lo inverti o lo soppianti in dieci anni!
Poi uno non deve dire che i comunisti sono intellettualmente disonesti. Poi uno non deve dire che i comunisti hanno in odio quella curiosa cosa che si chiama verità.

125305634-38cc1141-950f-4375-a4e0-e015238a5565

A me, per dire, a me mi piace la croce celtica. E nella maniera più assoluta non perchè io sia fascista. Non sono fascista anche se tutti credete che io sia la reincarnazione di quel pazzerello del signor Farinacci, RAS di Cremona…
A me la croce celtica graficamente piace molto. E’ un simbolo realmente equilibrato, fatto di simmetrie interessanti. Però so bene che cosa significa, anche al di fuori dell’utilizzo strettamente politico e palesemente – già quello – decontestualizzato. Per questo non mi sogno mai di utilizzarla, di tatuarla, di esporla in alcun modo. E’ un tratto che mi piace puntebbasta.

Il discorso è che basterebbe passare 5 minuti in più del proprio tempo a capire una cosa… ma si sa, abbottonarsi la camicia al collo ed infilarsi senza slacciarle e allacciarle le Church di plastica ai piedi è complicato. Infilare dei jeans tipo leggins manco fossimo ad un corteo storico qualsiasi richiede tempo. Farsi un selfie e aggiustarsi il baffo all’insù non con la brillantina ma col gel è il colpo di grazia… dove lo trovi il tempo di chiederti se c’è qualcosa, solo qualcosa di giusto nella vita che stai facendo?
Il problema è che questa gente consuma, respira, costa… e purtroppo pesa sul mio portafogli come su quello di tutte le persone serie e per bene!
Insopportabile questione!

croce+celtica

Contrassegnato da tag , , , , , , , , , , , , , ,