Archivi tag: Teatro

Radio quindinononvatuttobene – Li ho riscoperti x caso

E vi posto un trittico a mio parere niente male…
Riflette sulle fini… e su quanto ci si possa ragionare… in modo sghembi

Teatro degli orrori – Due

Teatro-Degli-Orrori_foto-di-Edward-Smith_b-610x404.jpg

Contrassegnato da tag , ,

(1/2) Abilità conversazione sopravvivenza ++ lingua francese e Voyager attrezzato caravvaning campeggio cercasi

Allora, c’era una volta uno scrittore, W. Gibson, parente stretto di Nostradamus, che in alcuni suoi romanzi di sci-fi, fantascienzi un bel po’ ma pure parecchio sociologici (poi passati al secolo, per gli amici, come romanzi cyber-punk) descriveva un mondo, dominato da megacorporazioni (le multinazionali… ma pure roba tipo G&S che non è il GS ma quelli che dicono che i tuoi titoli sono cartastraccia) nel quale la gggente, quella proprio comune, nel cervello c’aveva un host di microchip che veniva usato per ampliare la propria conoscenza ed il proprio bouquet di abilità cognitive ed esecutive. Dovevi pestare uno di botte? Ti riempivi di chip con dentro tutta l’enciclopedia del Kung-fu o di qualche altra potente arte marziale ed il gioco era fatto. A meno che quell’altro, più ricco e più potente, di host non ne aveva due e dentro c’aveva l’eniclopedia del kung fu ed il grande almanacco delle combinazioni di boxe. Lì lui ti fotteva.

Questa vicenda del comprare le abilità descriveva un mondo di strada che uno dice: “Fantascienzo, non esiste questo mondo!”. Tecnicamente non ancora. Ci arriveremo. Ma c’è una stirpe rara, una razza folle ed invidiabile, che ha fatto di qualcosa di molto simile uno stile di vita. I giramondo sono così. Io li chiamavo punkammerda… ma sbagliavo. Mia cugina, di cui ho scoperto di essere ogogliosissimamente cugggino, ha scelto di rifiutare la logica dei tempi imposti dal mondo e dare lei, i tempi, non al mondo ma alla sua vita. Vive NON arrangiandosi ma svolgendo una serie di attività in giro per l’orbe terracqueo. In una comunità si fa questo progetto? Bene.. è in Colombia? Meglio! Volevo vedere la Colombia. A Barcellona puoi aprire una compagnia di teatro di strada e far soldi con una tua passione? Ottimo! Barcellona l’ho sempre amata. IN trentino questo autunno un consorzio paga per raccogliere le mele… Figata! Vado in Trentino. Per fare questo, oltre ad una grande forza di volontà, un vaso molto capiente dove travasare ogni volta le tue radici e un enorme spirito di adattamento, serve una capacità molto autocosciente di definire per se stessi programmi e tabelle di marcia compatibili coi propri tempi a breve e medio termine. Per fare questo occorre rinunciare al lungo termine, negarlo, tenerlo così sullo sfondo che è come l’orizzone: “Fighissimo ma… se non posso sapere ora bene come funziona l’orizzonte che ci penso seriamente a fare?”…
(vi stavate appassionando vero? Ci vediamo domani! siamo già a 400 parole poi non leggete!)

Contrassegnato da tag , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Radio Quindinononvatuttobene – Ricordi antichi…

… e nuove riflessioni. Dopo giorni e giorni di Stato Sociale e disagio ieri mi sono reso conto che avrei voluto cazzeggiare nei vecchi tempi andati e vedere che effetto faceva. Ho iniziato da cose relativamente più fresche: “Teatro degli Orrori”. A me loro salirono sulle palle quando gli feci da runner al Giovinazzo Rock. Una serata, la prima dopo tanti anni, di pioggia e tensioni… ci siamo sicuramente conosciuti in un momento sbagliato. Mi pareva che Capovilla fosse un po’ troppo frontman. Incomprensioni evitabili…

Omaggio loro suggerendovi, se dovete ascoltarli, di farlo davvero ad alto volume, saturando l’impianto. Alla fine sono solo tre minuti. Scelgo questo pezzo per la seconda metà.. che usa all’inizio versi molto veri ma si conclude come mai concluderei io una cosa: “…ripensaci, Tesoro ripensaci!”. Tu che vieni di nascosto, qui… no, tu non ripensarci.

 

ps In colpevole ritardo arriva la categoria che la smetterà di indicizzare in maniera ipertrofica malinconiche gang bang e fist-fucking emozionali. Se vi piace solo la mia musica, avete il registro opportuno!

Contrassegnato da tag , , , , , , , , , , , , ,

… Radio Quindinononvatuttobene – Omaggio a Carmelo che finisce come noi in Bene.

“Quando noi parliamo siamo perennemente nel discorso, ma il discorso, diceva già De Saussure e poi Lacan non appartiene all’essere parlante, il discorso non è l’essere parlante. Io che sto parlando, per questo non sono io!”

Varrebbe la pena di ascoltare tutto… ma proprio tutto!

hqdefault

Contrassegnato da tag , , , , , , , , , , , , ,