Archivi tag: test

E niente dice che potrei morire… tipo coi dolcetti e gli scherzetti…

…morire tenendomi la pancia tra le mani alle seguenti ferali e terribili tre notizie:
– Fosse che fosse che davvero e per davvero Dio esiste ed è quello cattolico che tutti pregano alla chiesa… io lo giorno in cui tutti si arriva e si dice quel che s’è fatto e quel che non s’è fatto e “Don Pietro, guardi, lei lo sa, no, com’è?!”… e quello lì che mi dice “Figliolo… parlami dei tuoi peccati, ti ascolto…” e non gli vengono i capelli bianchi ma il bozzo sotto la tunica e questo si chiama “Peeping Tom emozionale dei cazzi miei” e quindi, tecnicamente, io su questo blog ho svelato i misteri più arcani dell’Universo ma non lo posso ritirare il Pulitzer.

cagelaugh.jpg.CROP.promo-mediumlarge
– L’Inter vince lo scudetto e l’anno prossimo ripete il triplete con questa identica e precisa formazione… e gli juventini non retrocedono ma la cosa tecnicamente non se l’arrivano a spiegare punto.
– Ma tu sai che risate se tra un mese o due scopro che, niente, zac, è scattato quello che non doveva scattare e contro ogni mio ammonimento i due si sono riprodotti per davvero? Cioè sai le risate? Vallo a spiegare. A me non lo vengano a spiegare… sarà inutile. Sarò già morto di risate e di apnea con la pancia tra le mani.
“Sa signora, tante volte, chiudersi in casa tre giorni… che di mercoledì si riparte… la pietraia… la succede che le spunte son due e son rosa… se certe stanze di B&B potessero parlare e dir la loro…”.

5d6f95c44ef4fc3d5ae5a966ca98965e

Però… morire così.
Sai che risate!
Ti prego Gesummaria fa che sia così… ma proprio così. Come ho detto le ultime due volte. Il fatto che il cattolicesimo non sia una favola… quello se possibile no!

Annunci
Contrassegnato da tag , , , , , , , , , , , , , , ,

E niente… ci sta una domanda, sempre… e 4 risposte. E una è platealmente falsa… ma è scritta così bene che…

… che succede che tipo ci appolli bene bene…
Tipo che ci trovi la domanda: “Se avverti stanchezza al volante…” e trovi la risposta C che recita “Accelerare quanto più possibile per raggiungere quanto prima casa e mettersi a dormire”… che tipo sarebbe una rispopsta congrua ma congrua non lo è nemmeno per l’anticamera del cervello. O del Cervetri! Ma l’assenza di un dettaglio o la presenza di una E di troppo… tipo Cerveteri… poco importa. Sempre Cervetri è. Che non è Roma… ma tipo una necropoli, che è la città dei morti incartapecoriti. Però se vai a Roma un salto a Cerveteri ce lo puoi fare con una brava guida turistica. E ti vedi la città  dei morti trapassati. E io invece sono vivo! E tu caro mio c’hai i capellli bianchi e non te li rasi. E non dire che c’hai fatto il callo… che non è così. Non c’hai tempo, non c’hai voglia… non sei buono! E di solito in amor fugge chi perde… e qui chi ci perde non sono io… che so che lascio per la via nuova… e non è mica poi tanta roba. O forse lo è… ma è più importante dirmi che lascia… più che quel che lascio. Che io valgo.

WCENTER 0WKJAFNCFN - 09051309 FOTO WEBSERVER - imgpapa050910130901 - BATANTI TERNI - - Angelo Papa
Comunque, ciò detto, per il solo fatto che gli incontri e gli scontri e i succede sono puri purissimi accidenti di una notte di martedì che è quasi mercoledì tipo 28 ottobre e non è cercarsi ma – purtroppo – inciamparsi… bene… dicevamo…
… dicevamo che sono splendide quelle risposte del quiz della patente che sono palesemente in contrasto con il senso comune ma ti occhieggiano manco fossero più comuni del senso proprio del comune e tu sei la che ti chiedi se per caso non sia giusto “ripulire con cura il bulbo oculare e riporlo con attenzione nell’apposita cavità orbitale” se per puro accidente non sai cosa fare nel caso in cui ti sia finito un “corpo estrameo in un occhio”…
E allora ti chiedi se Gesummaria e quel Biondoddio non elaborerebbero per te risposte come:
1 – Prendi un Oki
2 – Ti masturbi perchè l’orgasmo allenta la tensione vascolare
3 – Preghi forte Gesù Bambino perchè ti passi
4 – Chiedi l’aiuto del pubblico che si chiama Francesca e non le puzzano i piedi a questa Francesca
5 – Tagliategli la testa

e la domanda è semplicemente: “Cosa fare in caso di Emicrania”…

quiz-patente-nautica63

Sono splendide quelle risposte in palese contrasto con il senso comune: tipo…
… e vabbè, è finita come non doveva finire e cioè senza onore ma chi se ne frega… adesso non ti tocca altro che fare la mamma della nonna della bisnonna della merda… ma farla in faccia, non alle spalle nascondendosi e allontanandosi, non facendo finta che nulla stia succedendo, che non c’è nulla che faccia più fastidio e più male del fatto che qualcuno creda che tu possa passare per scemo davanti al fatto che è evidente quello che stai combinando… che è più o meno quello che hanno fatto Asia Argento e Brian Molko pregando – lei – in un domani migliore che non arrivò mai perchè il lui ex della lei si disse che l’onore e l’orgoglio e soprattutto una cosa bellissima come l’amor proprio venivano prima di tutto… e quindi lui finì nella merda da quanta merda fece… ma con lei mai più…
… e vabbè lui fece la mamma della merda… e cominciò a farla da subito… chè è bene che certe porte si chiudano bene da subito in faccia… e si guardò il parquet montato, si guardò l’ardesia appiccicata, si guardò il tutto che prendeva forma e si disse: “Sai che c’è di nuovo? Vaffanculo… a me piace… avevo paura l’avrei odiato, invece mi piace, cazzo se mi piace… è Mio… è Mio e dice di me… e a culo tutto il resto (cit.)…
… e la mamma della merda prese forma. E nessuno se ne dispiacque. Che tutti si dissero che era la cosa migliore e più normale e più giusta che potesse succedere.

Solitamente certe cose tristi ed oscuri ed insonni… restano in Quore e in culo a chi le pensa, a chi le fa… a chi crede che fare due passi per allontanarsi da lei o da lui salvi dal giudizio. E pensa che due passi siano la distanza corretta tra uno stupido ed una persona intelligente.

Ricordate che, comunque, se c’è fumo per strada, “tenere la cintura di sicurezza disinserita per abbandonare più prestamente il veicolo” non vi servirà a nulla se non ad aggiungere un errore al test della patente.

C1+Cerveteri-necropoli%5B1%5D

Contrassegnato da tag , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Lilly Carati non doveva finire così… Nemmeno Rossana Doll…

$(KGrHqZHJCwFDOOO+I7HBQ0EJ(bPqw~~60_35

… perchè i posti dove stanno chiuse Rossana Doll e Lilly Carati dopo che la seconda è morta – passata una vita da starlette cadente combusta troppo velocemente nell’atmosfera di tanti italiani – e dopo che la prima abbandonato il mondo dell’hard è finita vittima di una serie “de errori de sbajo” ed è divenuta la macchieta di se stessa, sono l’angolino più infondo che ci sia nel cassetto/tiretto più irraggiungibile che ci sia nella tua camera da letto, assieme a qualche pacchetto vacanze ricevuto un Natale e mai usato.

U375
Quei posti sono l’angolino che sta così infondo che se non tiri tutto avanti il cassetto – e spesso non ne hai nemmeno tecnicamente ragione, tu non li vedi nemmeno. Però, alla fine, quando te lo ricordi, sai che sono lì. E’ bene sempre ricordarsi dove hai messo Lilly Carati morta ed il post di Lilly Carati morta… oppure dove sta la foto della attuale Rossana Doll, non quella di – #perdire – “Zozzone Volanti” o “Una zia molto disponibile”, magari assieme ad un test di gravidanza negativo usato. Perchè se dimentichi dove hai messo quella roba, il giorno che salta fuori è un cazzinculogravissimo di una serietà senza precedenti. Cioè… ci resti davvero male a ricordarti il dolore che hai provato apprendendo la notizia della morte di Lilly Carati e tipo la pena che ti fece saperlo e tipo… quando hai visto Rossana Doll ora ed hai saputo di quando frequentava un certo baretto fuori alla stazione di Torino.

tobe20+(2)
Ti fermi lì inebetito con la notizia della morte di Lilly Carati tra le mani, la guardi, non ci vuoi credere… ti ricordi della scena magistrale con la battuta magistrale di quel film magistrale che era “Avere vent’anni…” che nessuno lo capì ma Fernando de Leo lì c’aveva visto giusto… e dopo aver fatto sognare i romoletti sul Lilly Carati e Gloria Guida che a vent’anni uscivano al mondo affamate di esperienze e finivano ingurgitate e violentate e seviziate da quel mostro orco brutto cattivo che si chiama mondo impersonato da tizi in baffoni, braccia nude, maniche di camicia e tanto dialetto ciociaro e alfette sgommanti e margiali di pala nella macchina… ti ricordi quella scena in cui entra nel Tabacchi del tizio sfigato e gli dice “Mi da due paccheti di Marlboro? Le faccio un pompino…” e lui le chiede esterrefatto “Ha detto Marlboro?!” e lei risponde “Ho detto pompino!”. Con una fresca malizia che non rivedremo mai più… perchè solo qualche anno dopo qualche depravato in vena di far soldi decise di premerla peggio d’un limone. Ti fermi lì inebetito a ricordare quant’era bella coi capelli al vento Rossana Doll, coi capelli castani, il seno non rifatto, acerbo, l’espressione ingenua, non navigata… e per questo quasi caricaturale.
E ti dici che eri bello fresco pure tu. E insieme a questi ricordi per dire puoi tenerci pure un anello tornato indietro. Eri belo e fresco pure tu, allora!

gollum-n-the-ring
Ed allora è certo che scoppi a piangere, di notte, da solo, col ritaglio del giornale di Lilly Carati che annuncia la morte di Lilly Carati… o con lo screenshot della notizia battuta su un forum anni fa in cui si dice dove trovare una certa starlette decaduta del porno e quanto e come…e piangi… perchè sei morto un pochino pure tu, in quel momento. A non fare certri viaggi regalati con chi non si sa. A non buttare certi ricordi oppure buttarli, oppure sei morto quando le linee erano una e non due… e sei morto per una serie di motivi. O sei morto ricordandoti di quando non eri morto guardando un porno di Lilly Carati quando non sapevi ancora lei chi fosse e non conoscevi la sua storia e non ne provavi empatia così forte… ed invece ora ti senti morto dai sensi di colpa… come succede per gli anelli.

No, ci sono cassetti che è bene restino chiusi e punti che è bene siano irraggiungibili. Ma si fa bene, sempre bene, a ricordarsi cosa ci sta la dentro. Anche se è roba che non tornerà più utile in quella forma. Perchè già ora fa male il pensiero… figuriamoci se dopodomani, dimentichi e apri! Perchè proprio come Lilly Carati che non doveva avvizzire e morire e Rossana Doll che non doveva invecchiare…

Sia chiaro: io di Lilly Carati posso postare foto fino ad “Avere vent’anni”. Dopo mi rifiuto! Sia chiaro: Lilly Carati rimase bellissima e freschissima fino all’ultimo giorno… anche segnata dalla vita! Peccato siasono solo screenshot quelli che si trovano in giro! Lo so:     E’ esistita una Lilly Carati negli anni ’80… ma io quelle foto non vorrei nemmeno vederle! Tutti noi, generazione nata nella fine del ’70, tutti noi maschi, dovremmo sentire almeno un attimo su di noi certe “colpe”!

foto-2014-10-22-alle-08.18.41

E ditemi i romantici malinconici possono sognare un mondo dove Lilly Carati non sia mai esistita davvero fuori dai film?

Contrassegnato da tag , , , , , , , , , , , , , , , , ,
Annunci