Archivi tag: ucronia

Oh, albeggia di un sabato…

Quale sabato? Nemmeno sotto tortura ve lo rivelerei.
Tedio tanto oggi, che l’Inter ha giocato ieri ed a un orario assurdo, tipo ore 15 del sabato, senza alcuna motivabile ragione… che significa far giocare una squadra a quell’ora? Di sabato poi? C’è un complotto blatteriano per rovinarmi le domeniche. E voi sapete che posseggo un calendario con le date tutte precise e le ore tutte precise… per cui, per quanto ne sappiate, il post potrebbe anche essere ottobrino!

Con piacere vi informo che sarà una giornata di tedio molto molto idealtipica: cazzeggio sul divano, cagnona da portare, qualche foto su cui stancamente lavorare, attendendo il digiuno serale, l’irish coffee e quant’altro. Sempre che non si decida – perchè non si è già deciso nelle puntate precedenti (ora che scrivo ancora a venire) – che andiamo a vedere questo Piccolo Principe.

7606d405a2e4a9462f85313be4d8d7b5

La mia vita intanto ha finalmente ritrovato un suo ritmo stabile, sto scrivendo moltissimo, ho riconquistato il piacere delle prime mattine, che è grandioso… ci sono una serie di persone che sono entrate nella mia vita un pochino a spinta e che da un po’ non vogliono più uscire… (no ma prego fate pure qui c’è posto!)  vi informo anche che sono stato placidamente riammesso – perchè nessuno m’aveva mica cacciato era tutta na faccenda di imbarazzi e di trip miei – in un posto dove ero stato candidamente avvisato di “essere sicuro di avere contraccettivi con me e con lei onde evitare di chiamare il futuro figliolo o la futura figliola col nome del locale”… visto che era in corso una situazione da “tappezzeria” (ma s’era vestitissimi tutti, che le cose che faccio io sono solo cene eleganti!). Ed io con enorme cortesia ed un certo qualche imbarazzo… che era una cosa inedita essere avvisati che la si stava facendo sporca avevo fatto al caro amico gestore: “Oh… no… cioè… scusa… è che quando ti conosci appena e trovi tutta sta sintonia… no davvero, scusate… ci siamo conosciuti trentacinque minuti fa… alla fine prendetevi anche le vostre responsabilità!”… ma poi m’ero sentito d’un imbarazzo!

9506788b896b518c36a2400962a3d3ed

Tutto fila liscio se non fosse per le solite, prevedibilissime, perturbazioni nella forza, tipo gli stalker che pompano immotivatamente la lettura di post vecchissimi ed inutili ogni santo giorno onde evitare di entrare con la chiave d’accesso google “quindi no non va tutto bene”.

Adesso vado a prepararmi al tedio che vorrò vivere con voi, chissà tra quanto, mentre leggerete questo post.

d981a0294b8d567645fda04a5c54c56f

Annunci
Contrassegnato da tag , , , , , , , , , , ,

Non crediate che vi abbandono… (Licenza poetica il congiuntivo!)

… visto che oggi comincia la settimana che vi conduce al Santo Natale. Programmando i post per il 25 aprile (ops scusate, non correggo, Dicembre) e per l’ 1 Gennaio mi sono reso conto che sono due venerdì. E nè di vener nè di marte! Per cui non aspettatevi niente di che. Come non credo sia bene che voi vi aspettiate niente di che per queste due settimane.

Oppure sì…

… l’ucronia fa bruti scherzi e sotto le feste tali scherzi sono moltiplicati per sè stessi al cubo. Perchè si moltiplicano le occasioni di incontri, relazioni ed occasioni di confronto.
Al momento, questa prospetiva mi atterrisce, perchè ci sono moltissimo cambiamenti positivi in corso, ci sono persone nuove, ci sono vecchie e care abitudini… e c’è un equilibrio che gradirei non vedere stravolto.

amazing-analog-beach-beautiful-hipster-Favim.com-244322.jpg

Per cui mi accommiato da voi prendendo in prestito un simpatico verso dei Nuovi Amici de “Lo Stato Sociale” che fa più o meno così:

Non ci sei, allora vado al mare
non ci sei, allora scrivo Pene
(ma non sono sicuro se sia una P o una B la labiale in questione)
non ci sei ho qualcosa a cui pensare,non ci sei…
Ti prego non tornare!“.

Dai stasera sospendiamo le trasmissioni e ve la faccio sentire!

Contrassegnato da tag , , , , , , , , , , , ,

Mi sono chiesto quanta eticità ci sia nel fare quel che sto per fare…

… cioè nel programmare con una settimana d’anticipo il post della domenica in questione. E mi sono detto che l’unica cosa non etica è farlo di domenica. Oggi è domenica, ma una settimana prima. Non so quanto sia etico… perchè alla fine per quanto tutto questo sia ucronico, ucronico a livello sentimentale non lo è praticamente per nulla.

fantasma.jpg

La domenica è na cosa seria, un cazzinculogravissimo, nel senso che la domenica è universalmente domenica… cioè… non cambia quel che sentirò, anche perchè ancora una volta l’Inter giocherà di sabato… per cui differenze con oggi non ce ne saranno nemmeno per la cippa.

Ma domenica prossima probabilmente io sarò un uomo nuovo. Avrò terminato il mio romanzo breve che fa da apripist alla saga delle Clockwork Orcas (si spera). Avrò fatto la spesa mensile dall’ipercoop e dalla metro. Avrò acquistato i pantaloni nuovi della tuta. Avrò visto riparata la tasca del mio giubbone in lana larga a trecce.

s-l225.jpg

Domenica sarà un giorno uguale a questo… ma io sarò diverso. E’ etico scrivere oggi qualcosa per domenica prossima, giorno identico per un Io diverso?
No, non sarebbe etico.Non è etico.

Ma a me, a me dico davvero, non me ne frega una cippa.
Me ne frego! 8non sono fascista… anche se in tanti hanno letto germi di protoreazionarismo di stampo precristiano nel romanzo che sto scrivendo, il romanzo breve).

ebdb1ba271ee12dd052e2923be53d755.jpg

E quindi siccome di questa etica preborghese e poco gentiliana non so che farmene… ecco… sì, non sarà etico ma questo tedio domenicale ve lo dedico anche con una settimana d’anticipo!

Contrassegnato da tag , , , , , , , , , ,
Annunci