Archivi tag: ultimo

Con tutto il rispetto…

Con tutto il rispetto fatemi una cortesia, mettetvi a pecora, non solo ascoltando questo pezzo che è davvero uno dei finali più evocativi a livello di colonne sonore, epico e magistrale come ogni finale di film di avventura ed eroismo dovrebbe essere… ma soprattutto guardando queste sequenze finali che sono a mio parere uno dei capolavori del millennio passato. Che questo film il 2000 non l’ha visto.

Questo è cinema… allo stato puro. Tu lo guardi, dici che… ma stai tranquillo, se non sei qualcosa come Mann, una cosa così bella tu non la giri. Mettiti a pecora che è meglio!

Last of the Mohicans – Soundtrack Final strings

Annunci
Contrassegnato da tag , , , , , , , , , , ,

Ultimo tango…

Questo set fu ispirato dalla visione del film capolavoro di Bertolucci. Volevo qualcosa che parlassi di incomunicabilità pur rimanendo seducente, carnale. Le foto di quel set forse le posterò… questo è il backstage iPhoneographic ossia di iPhoneografia – arte del fare scatti ed elaborarli a proprio gusto con un iPhone. C’è anche un backstage lomografico che un giorno posterò.

Le modelle sono Miriam che conoscete e Serena, che forse conoscerete!
Spero vi piaccia.

iPhone4 nativo e app varie.

IMG_4081 (1)

IMG_4028 (1)

IMG_4029 (1)

 

Contrassegnato da tag , , , , , , , , ,

Rubo giochi e tag qua e là…

E ora non ricordo nemmeno a chi ho rubato queto tag e questo gioco, ma, tipo, ho trovato in giro uno di quei tag a catena di santantonio dove ti invogliavano a fare il nome di sette invitati sette del mondo del cinema per il cenone di Capodanno, motivare la scelta e parlare anche del menù, motivandolo! E allora andiamo, con la precisazione che non troverete sotto tag a guastarvi la giornata…

  • Monica Bellucci, non nella versione banalissima e scontatissima de “La Riffa” che sicuramente sarebbe ispirata, visto il contesto, ma quella molto più pazzerella e scialba e ochetta de “L’Ultimo capodanno!”. Solo che potrebbe star certa, non la tradirei con una racchia come quella del Film. Ah sì, con lo stesso vestitino rosso. E lo stesso intimo sotto, merci..lultimo-capodanno
  • Stacy Martin così come ce l’ha regalata Nymph()maniac parte 1. Possibilmente nel periodo che va sotto il nome di Capitolo 3, quello in cui lei felice e spensierata dice “Ti amo” a tutti mentre viene e dice a tutti: “E’ stato il primo orgasmo!”. Così, per ricordarmi che ho ragione a non fidarmi mai troppo di certe affermazioni sugli ex! E poi perchè mi ricorda una storia in cui sbagliai tutto… e stavo con una ragazza che le somigliava moltissimissimo!
    stacy-martin-nymphomaniac-part-1
  • Iwan Rehon… che è il mio personaggio preferito in “Game of thrones” per il suo fare assolutamente psicopatico e per la sua propensione alla cattiveria immotivata. Ovviamente non posso accetare la sua presenza da solo quindi, si lasci pure accompagnare da…
    latest
  • Alfie Allen, perchè non può esserci vera cattiveria e vreo sadismo di Iwan se manca Theon Greyjoy, il piccolo Rick, che per quella serata mi sarà prestato e potrò portare al guinzaglio senza temere di passare dei guai per questo.
    Reek
  • Mohinder Roy per la sua somiglianza così efficace ai nani de noantri. Un nano non poteva mancare al mio banchetto sontuoso. No, non poteva di certo e di certo non mancherà. Una sedia con tre cuscini per lui che stasera non deve temere d’essere schernito. Ho chiamato Rick a bella posta!
    220px-Deep_Roy_2014
  • Valentina Nappi, per il gusto un po’ verace ed assolutamente trasgressivo che la più nota e celebre delle pornostar italiane, appena sbarcata su Naughtyamerica, può dare alla serata. A Valentina sarebbe cortesemente richiesto di non prodursi in niente di “tipico” sui suoi set… sono “solo cene eleganti”! (cit.)
    nappi-tricolore
  • Vince il ballottaggio tra Elio Germano così come l’ho visto in Come Dio Comanda e Maria Pia Calzone (Imma Savastano in Gomorra) quest’ultima… per ragioni numeriche… e cioè vuoi mai che poi se ne vanno tutti insieme e io resto da solo? E poi per ragioni affettive (sono mezzo napoletano e l’idea di una contesa culinaria tra la matura Calzone e la giovanissima Nappi in tema di fornelli mi da un gusto assolutamente erotico al buffet!).
    ce976a1b2a

Menù della serata: Oh, il video guardatelo per bene!

  • Antipasto: Fuagrà con confettura di cipolle e formaggio francese stagionate… poi, fruttadimare… canestrelle, ostriche, taratuffi, cozzepelose, le canestreeeeeelle, le cozze pelose… Il tutto annaffiato con Franciacorta Monterossa Coupe
  • Vermicelli con le anguille capo e coda
  • Capitone arrostito
  • Calzone di scarola
  • Insalata di rinforzo (Fin qui considerate come annaffiatura Birra Doubleblanche Lupolus e IPA Zona Cesarini)
  • Frutta secca, se è avanzata, ancora, fruttadimare (Franciacorta Monterossa Satin)
  • Cotechino e lenticchie innaffiate con Brewdog India Ale
  • Struffoli e Roccocò (Stot Doublechocolate)
  • Pannacotta al caramello o ai frutti di bosco, a gradire.
  • Panetton no, dopo il panettone…

Io lo so che questo è il menù di Natale ma essendo sanguemisto in casa, io un Natale secondo la tradizione culinaria tipicamente barese non l’ho mai fatto… perchè abbiamo sempre fatto la vigilia con il ramo paterno e quindi… meh, non siate così incredibilmente pignoli!

Contrassegnato da tag , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Sì, ok, lo avete capito… la domenica è uno stato dell’anima…

… la domenica è quel dito in culo della romoletta che dovrebbe fare la ex ma che ti trova seduto al tavolo con una tua amica che lei ha sempre un po’ avuto sulle palle… e la tua ex o sedicente presunta speranzosa tale che fa? “Ciao cara…”… per rimarcare una distanza… e poi andando via dopo un’ora… “Ciao…” senza più cara o caro… e questa volta non tronfia e boriosa ma bastonata. Questa è la domenica. La Domenica, con la d minuscola però, è l’ultimo video di Tory Lane che stai aspettando da ormai qualcosa come due anni e mezzo… e il sito ci mette inspiegabilmente 28′ a caricare… e solo dopo scopri che è una preview fatta montando spezzoni di vecchi video di Tory Lane.

Hqc8C

La domenica è quel cazzo di momento che non arriva… l’orgasmo negato all’ultimo che deve per forza di cose trasformarsi in una sega senò impazzisci… ma arriva dopo un’attesa che era fatta di aspettative, di paure, di piaceri… di speranze. Speranze che alcuni gesti fossero ultimativi… che la cosidetta ultima botta ci fosse davvero… che si ripetesse quel “Ciao cara…” magari col coraggio di alzare lo sguardo e metterlo nei miei occhi (che invece scopri sono belli così tanto da fare paura e veri così tanto da non essere sostenuti mai)… perchè quello sì era la fine. Perchè quello era l’ultimo fantastico video di Tory Lane.

La domenica finge di chiudere i cerchi. Poi va via, abbassa la testa sommessamente e saluta con un ciao che nemmeno il più sfortunato dei pelosi nel più lager dei canili ti sa dare. Oppure sta col suo romoletto di turno affianco… e non ha il coraggio di restargli affianco se ti vede. Oppure non carica come il video di Tory Lane che credi sia l’ultimo. E tu lì che aspetti 28′ per… scoprire che è tutto un film già visto, un collage di pezzi visti e rivisti, triti e ritriti…

600full-tory-lane
… e scopri che alla domenica segue sepre un lunedì.

E che bello se quello fosse stato l’ultimo video di Tory Lane che a quel biondoddio regalava in giro tutto quel che la sua carne poteva regalare.

ToryLane-1-1

Contrassegnato da tag , , , , , , , , , , ,

L’importante è che non ci sia il sole…

… perchè il sole manda sempre tutto a puttane. A conti fatti pure durante un concerto a Terlizzi che ‘mo ti ricordi che ballavi zompavi e cantavi in coppia… e ti ricordi che qualche mese prima eravate nello stesso posto mentre gli stessi Ministri suonavano questo nuovo pezzo e tu gli avevi detto a Sabino… “Ma è nuova? Ma com’è bella ‘sta canzone!”.
… perchè il sole manda sempre tutto a puttane. Con questo fatto che devi ridere sempre. Io protesto il diritto di non ridere. Perchè sia chiaro… avete mai visto due che si fanno una goduta e ridono? Sì, d’accordo, qualcuno… Per dire, in Tinto Brass succede. Ma lì si usano i falli di scena, mica i membri veri! Le sante scopate sono all’arrabbiata… e sono sveltine che senò si va via di maniera! senò è ginnastica ed un inutile sfoggio di stile e resistenza che fa del male innanzitutto a te stesso che lo pratichi. Bastati… che godi!
#perdire… guardatevi Ultimo Tango a Parigi… e non la santa scena del burro che ha rotto il cazzo… ma la prima trombata, quella davanti alla finestra… che nemmeno si conoscono. Come? Non si conoscono davvero per tutto il film? Bravo Pierino che lo hai pensato… quasi sicuramente una Pierina… 7+
E lo so, il senso è quello… di tutto il film… e ce lo cachi che l’hai pensato prima che io lo dicessi! Ma, vedi, in quella prima non sanno nemmeno di che puzzano!

Le sante scopate sono all’arrabbiata. Come la vita ed una delle razze di pasta da me preferita.
Perchè ridere fa bene ma il troppo storpia… e perchè se ridi per tutto poi finirai a non piangere per niente. E’ come quando si dice “Tagli le zampe ad un cane? Pena di morte”. E quando muore un bambino? Pena di morte!”. E alla fine la parola pena non significa più niente e la pena stessa non esiste più… che per sua stessa ontologia la pena è solo un modo per spaventarti e divenire inutile. E se tu hai paura che t’ammazzino per tutto alla fine non ci pensi più e ti risolvi a fare per davvero la cosa peggiore… male che ti va ti sarai divertito sicuramente più che con la meno peggio.

E allora io rido… e so di far ridere. Me lo hanno detto. E non ho smesso di farlo. Ed altri ed altre ridono delle mie barzellette. Ridono con me e non di me… e non è magra consolazione. Ma io al fatto che si debba ridere sempre non mi arrendo. Io non voglio ridere sempre. Voglio giornate uggiose in cui ricordare che l’Importante è che non ci sia il sole! Perchè così saranno più belle quelle meno buie, quelle col sole per davvero… ed allora potrò dire che non smetto di “ballare quello che c’è” ma prendo a ballare anche altro. Perchè chi rincorre il volere non pensa ai suoi orgasmi… chi anela viaggi e futuri possibili, chi spasmodicamente desidera ogni sera la pancia indolenzita di risa ha un vuoto dentro che mi fa tenerezza, paura… chi idealizza muore e fa morire i suoi orgasmi…
…chi si abbandona se li vive!


(io in quel katz daily ci sono stato… ma non ho potuto farlo perchè c’erano i miei… se mai tornassi a Nuova York)…

when-harry-met-sally-when-harry-met-sally-2681185-1600-900

Contrassegnato da tag , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,